Oggi voglio raccontarvi qualcosa che va anche un po’ fuori le righe del mio blog, ma che in qualche modo, dato che si parla di bellezza e quindi nè resta legato.

Dato che in tante me lo avete chiesto in privato ho deciso di dedicare un post alla mia esperienza con la rinoplastica, rispondendo ad alcune vostre domande.

RINOPLASTICA PRIMA DOPO

Perché hai rifatto il naso?

La mia non è stata un’operazione con il fine di sistemare un fattore funzionale, ma volta solo ad una questione estetica. Capisco che per questo potrebbero nascere delle critiche, ma non scrivo questo post per spingere le mie lettrici (spesso anche minorenni) ad un’operazione, non mi sono operata per “moda”, ma per un malessere interiore e vorrei che ciò che scriverò sia solo utile e che faccia conoscere meglio il tema a chi si sta informando perché ha GIA’ preso questa decisione. 

Il mio naso originaleIl mio naso originale

Hai avuto l’appoggio della tua famiglia?

Tralasciando le motivazioni più o meno condivisibili della mia scelta, quando ho avuto modo, ma soprattutto il sostegno morale di una persona importante, mio marito, l’unico che ha capito quanto io non mi accetti realmente ho deciso che lo avrei fatto.  I miei genitori sono sempre stati contrari, ma mi sono stati vicini una volta capito che mi sarei comunque operata. Indipendentemente dalla loro approvazione.

Dopo quanta ricerca hai trovato il chirurgo?

La cosa della quale forse un po’ mi pento è di aver fatto tutto nel giro di poche ore. Dopo una velocissima e superficiale ricerca su internet per trovare il chirurgo che mi avrebbe operata e tempo pochi minuti ho preso appuntamento per una visita. Ho scelto di operarmi in una clinica privata qui a Roma.

Chi ti ha operata? Conosci qualche nome di chirurghi bravi?

Preferirei non dire chi mi ha operata qui sul blog. Ho risposto in privato a tutte le persone che me lo hanno chiesto e continuerò a farlo. Nomi di chirurghi bravi ce ne sono tanti, ma il risultato è soggettivo. Dipende dalla partenza, dalle aspettative, ovviamente anche dall’esperienza del chirurgo, ma anche da una buona dose di fortuna, perchè elementi come calli ossei non dipendono da chi ci ha operati, ma da come reagisce il nostro naso durante la guarigione.

Quali e quanti esami hai dovuto fare?

Dopo aver confermato l’operazione ho dovuto fare diversi esame (sangue, cuore, lastra ai pomoni, urine) ed una visita con l’anestesista.

Quale parte del tuo naso non ti piaceva? Era molto grande?

Ciò che non amavo del mio naso era la columella. Troppo bassa per i miei gusti. Dalla visita con il chirurgo abbiamo deciso di sistemare anche il leggero gibbo (gobba) che fondamentalmente non mi aveva mai creato problemi, ma dato che si va sotto i ferri  ho pensato fosse stato meglio sistemare tutto).

Il mio naso originaleIl mio naso originale

Avevi paura dell’operazione?

Non avevo paura di operarmi, anzi non vedevo l’ora di avere il mio nasino nuovo, ma quando mi hanno messa sul lettino per portarmi in sala operatoria ho provato una sensazione di (chiamiamola) disagio. Mia madre continuava a dirmi che mi voleva bene e mi salutava con tanti baci, come se non fosse certa sarei tornata sana e salva in camera, mio marito apparentemente più calmo mi ha dato un bacio e sono andata.

Ti sei operata in anestesia totale, locale, locale con sedazione? Quanto dura un’operazione?

L’operazione è stata svolta a digiuno ed in anestesia totale. Sono stata sotto le mani del chirurgo per circa un’ora e mezza, ma credo che per un’operazione a livello funzionale il tempo necessario sia di più.  Da quel momento è stato un attimo e mi sono sentita chiamare. Mia madre -ancora- mi salutava, mi chiamava, mi faceva domande… io non riuscivo a svegliarmi del tutto e vederla bene. Pochi istanti dopo la vista è tornata precisa e la mia mente attiva. Mi ero svegliata. Stavo bene. Non sentivo dolori. L’unico fastidio che ho provato era di secchezza alla gola e cosa ancora più fastidiosa non potevo. Ho infatti dovuto aspettare qualche ora.

Hai avuto molti lividi? In quanto tempo passano e puoi tornare a lavoro?

Tornata dalla sala operatoria ero molto livida ed avevo gli occhi viola e gonfi. Somigliavo ad un Avatar. Il naso era completamente coperto da gessetto e garze.

Sono tornata a casa verso ora di cena e sono riuscita a mangiare quasi tutto quello che aveva preparato mia madre. Ho avuto difficoltà solo per le cose più solide e dure da masticare. Il movimento delle labbra mi faceva provare una sensazione di tensione sul naso.

Per qualche giorno ho preso gli antibiotici per contrastare le infezioni. Questi mi davano sonnolenza e debolezza, ma io il giorno dopo l’operazione già sono voluta uscire a fare due passi e sentire l’aria fresca sul viso.

Sono assolutamente da evitare passeggiate in posti pieni di gente, giri in macchina su strade sterrate e con tante buche.

Ho curato i lividi con una crema a base di arnica e dopo qualche giorno già non avevo più nulla.

I punti sono caduti da soli nel giro di 2 settimane. Il naso si è sgonfiato in pochi mesi. Questa è però una cosa molto soggettiva. Io ho la pelle sottilissima e quindi la mia guarigione è stata veloce. E’ sicuramente più lunga per chi ha una pelle più spessa.

Per chi fa un lavoro d’ufficio può tornare anche dopo pochi giorni se non si hanno problemi a mostrarsi in pubblico con gessetto e qualche livido. Altrimenti è meglio aspettare almeno 10 giorni.

Appena uscita dalla sala operatoria, dopo la rinoplasticaAppena uscita dalla sala operatoria, dopo la rinoplastica

Hai avuto i tamponi? Fa male togliere i punti?

No, il mio chirurgo non utilizza i tamponi. I punti sono riassorbibili ed i nodini cadono da soli una volta che la cicatrice è guarita.

Appena tolto il gessettoAppena tolto il gessetto (prima rinoplastica)

Appena tolti i cerottini una settimana dopo la seconda rinoplasticaAppena tolti i cerottini una settimana dopo la seconda rinoplastica

Sei stata operata in open?

No, non ho “scoperchiato” il naso, ma il chirurgo ha lavorato da dentro le narici.

Tornata dalla sala operatoria. Seconda rinoplasticaTornata dalla sala operatoria. Seconda rinoplastica

La reputi un’operazione dolorosa?

Io non ho mai provato dolore. Il chirurgo mi aveva prescritto un antidolorifico che non ho mai preso. Ciò che si prova è più un fastidio. E’ come avere un fortissimo raffreddore. Quando ridevo sentivo un po’ il naso tirare, lo stesso valeva per lo starnuto (che il chirurgo consiglia di fare solo con la bocca senza coinvolgere il naso -io non ci sono mai riuscita).

Due giorni dopo la rinoplasticaDue giorni dopo la rinoplastica

Sei rimasta soddisfatta della tua rinoplastica?

Assolutamente no. L’unico cambiamento evidente era il gibbo che mi era stato rotto, ma il motivo per il quale mi ero sottoposta all’operazione era la columella bassa e quella non era cambiata. Con il chirurgo abbiamo concordato una seconda operazione ad un anno di distanza.

La prima operazione l’ho fatta a Dicembre del 2013, la seconda ad Ottobre del 2014. La seconda operazione, avendo solo toccato punta e columella è stata molto più leggera. Non ho avuto lividi e non ho portato il gessetto. Una settimana dopo il naso già si stava sgonfiando.

Naso operato da quasi un anno ( prima rinoplastica)Naso operato da quasi un anno ( prima rinoplastica)

Quanto costa una rinoplastica? Tu quanto hai pagato?

Il prezzo della mia prima rinoplastica è stato di 6000 Euro comprese le analisi. In Italia si possono trovare differenti prezzi, direi da 4.500 fino ad 11 mila Euro per una rinoplastica. Questo è ciò che ho avuto modo di scoprire. Per problemi funzionali è un’operazione che si può fare gratuitamente o con cifre decisamente differenti a quelle sopra elencate.

Per la seconda operazione il chirurgo ha deciso di operarmi gratuitamente, ma ho dovuto pagare la sala operatoria e l’anestesista. Oltre che le analisi che ho dovuto ripetere.

Il giorno dopo l'operazione per la seconda rinoplastica.Il giorno dopo l’operazione per la seconda rinoplastica.

Il naso rimane alto come appena operato?

Assolutamete no. Tolto gessetto e cerottini il naso tenderà a gonfiarsi tantissimo, per poi sgonfiarsi. In tutto questo il naso scenderà.

Naso ancora altissimo operato da pochi giorni (rinoplastica secondaria)Naso ancora altissimo operato da pochi giorni (rinoplastica secondaria)

Pochi giorni dopo la rinoplastica secondariaPochi giorni dopo la rinoplastica secondaria

Dopo la seconda operazione sei soddisfatta?

Si, ora sono soddisfatta. C’è ancora qualcosa che cambierei, ma sono fatta così non riuscirò mai a vedere il mio corpo o parti del mio corpo perfette. Rivedendo però le foto della mia rinoplastica prima dopo mi rendo conto di essere cambiata tanto e secondo me in meglio.

Il mio naso attuale (seconda rinoplastica)Il mio naso attuale (seconda rinoplastica)

Il mio naso attuale (seconda rinoplastica)Il mio naso attuale (seconda rinoplastica)

Che consiglio daresti a chi si vuole sottoporre ad una rinoplastica?

I consigli che posso dare sono:

  • essere veramente sicuri di volersi sottoporre ad un’operazione. Non solo cambierà il naso, ma l’intero viso, le espressioni e ci sarà persino un cambiamento a livello psicologico.
  • scegliere il chirurgo scrupolosamente. Guardare i suoi lavori di rinoplastica prima dopo, ascoltare le esperienze di chi si è operato con lui e soprattutto parlare con lui, fare tantissime domande, chiarirgli chiaro e forte ciò che si vorrebbe.
  • munirsi di crema all’arnica per i lividi
  • munirsi di lucidalabbra! (anche per gli uomini 😀 ) Purtroppo per il primo post operatorio ancora non avevo scoperto l’immensa utilità del lucidalabbra, ma dopo la seconda rinoplastica il fatto di respirare solo con la bocca (soprattutto la notte) non è stato un problema. Non ho mai avuto le labbra asciutte e secche. Eh no se pensate che il burro di cacao sia meglio. Vi sbagliate! 😉

Questa è la foto della mia rinoplastica prima dopo

Rinoplastica prima dopoRinoplastica prima dopo

Se avete altre domande sarò felice di aiutarvi con la mia esperienza. Aggiungerò le risposte in questo post e vi risponderò direttamente in privato. Potete scrivermi qui: info@jeveronique.com 

In bocca al lupo!

Il mio naso oggi

Il mio naso oggi