La crema depilatoria costituisce uno dei metodi maggiormente usati per la depilazione, grazie alle sue migliori caratteristiche che sono: l’essere veloce e rapido, disponibile a poco prezzo quindi molto economico e soprattutto indolore, rispetto ad altri procedimenti. È importante, però, verificare come utilizzarla per avere il miglior risultato possibile.

Come detto è di sicuro il metodo più comodo e pratico, ma soprattutto poco doloroso per poter ottenere una buona depilazione. Infatti si può dire che è un giusto compromesso tra le diverse metodologie utilizzate, ossia la ceretta, il rasoio e la depilazione fatta con il laser.

Rispetto alla tradizionale ceretta che agisce strappando i peli direttamente alla radice, la crema depilatoria interviene per indebolire la molecola di cheratina che costituisce la struttura del pelo. Come avviene tutto ciò? È semplice: attraverso l’idrossido di calcio e l’acido tioglicolico che sono due sali che provengono dallo zolfo e colpiscono direttamente la cheratina, rendendo più fragile il pelo

portandolo a sciogliersi. Successivamente i peli si rimuovono rapidamente con l’acqua insieme alla crema stessa.

L’utilizzo della crema depilatoria: metodo di applicazione

Grazie agli acidi di cui è fatta la crema depilatoria, essa è in grado di agire spezzando il pelo senza però danneggiare in maniera diretta il follicolo. In generale, si può applicarla su delle parti estese del proprio corpo come le gambe e le braccia, oppure sull’inguine o sul volto per togliere i consueti baffetti, anche se in questi ultimi casi specifici è opportuno scegliere un tipo di crema con una formula più delicata e meno aggressiva. Per ottenere il miglior risultato possibile è fondamentale applicarla su dei peli che siano lunghi almeno un centimetro.

Se si tratta di depilare un tipo di pelle molto sensibile, siccome agisce bruciando il pelo, la crema potrebbe portare all’insorgere di irritazioni cutanee. Perciò è preferibile eseguire un piccolo test di verifica applicando un po’ di prodotto su una piccola parte del proprio corpo. Occorre far passare circa 48 ore per poter vedere come reagisce la pelle alla crema depilatoria e poter quindi testare l’aggressività del prodotto.

Se la pelle non ha subito nessuna irritazione allora la crema può essere applicata senza problemi. Si stende uno strato sulla pelle asciutta o leggermente umida, in base a come viene indicato sulle istruzioni per l’uso, in maniera da coprire accuratamente tutti i peli presenti. Si lascia agire dai 5 agli 8 minuti, sempre a seconda delle istruzioni, rispettando i tempi indicati senza esagerare altrimenti si potrebbe sentire bruciore alla pelle. Si rimuove poi il prodotto con l’aiuto di una spatolina o di una spugnetta, che di solito è già presente nella confezione, e si procede a risciacquare con acqua abbondante. Terminata la depilazione si consiglia di applicare una crema lenitiva che serve ad idratare la pelle che è stata comunque trattata con elementi chimici.