Durante tutta la gravidanza ho pensato a quanto sarebbe stato bello tornare a praticare la pole dance. Vi confesso di aver anche sognato diverse volte di volteggiare sul palo, come probabilmente nemmeno so fare nella vita reale. Mi facevo un sacco di domande: Come sarebbe stato? Cosa sarei riuscita a fare?

Tornare a pole dance dopo la gravidanza : il mio percorso

A 40 giorni dal parto ho fatto subito una visita medica per capire se potevo riprendere l’attività sportiva, in particolare se potevo ricominciare ad andare a pole dance. Ho avuto un parto naturale, andato molto bene e nessun problema riscontrato dopo. Mi sentivo decisamente pronta a ricominciare. A rimettermi in forma e divertirmi a lezione.

L’unica (grande) paura era per il fisico, avevo il terrore di una diastasi, ovvero di non dare abbastanza tempo al mio addome di richiudersi completamente in modo naturale sforzandolo prima del tempo. Ho così fatto anche una seconda visita per confermare il verdetto della prima. Anche in questo caso il medico mi disse che avevo un addome forte, forse complice il fatto che avevo continuato a fare attività sportiva anche durante la gravidanza ( anche se avevo scelto, sotto consiglio del ginecologo qualcosa di più moderato rispetto alla pole dance).

Il primo giorno di allenamento è stato davvero duro. Sfortuna ha voluto che ricominciassi proprio un giorno di circuito funzionale. La mia insegnante è stata attentissima ed ha modulato solo per me degli esercizi molto più leggeri rispetto a quelli delle mie compagne. La sera dopo l’allenamento sono stata male. Avevo brividi di freddo, debolezza, nausea. Come un principio molto forte d’influenza. Il tutto è scomparso la mattina seguente, dopo una bella dormita e tanto riposo.

Il primo giorno di lezione non sono riuscita a fare granché. Avevo difficoltà anche a fare un semplice straddle (inversione). Andò meglio alla seconda lezione.

Oggi, dopo un anno dal parto e quasi un anno di pole dance dopo la gravidanza ho recuperato diverse figure e molta forza. Non ho sicuramente raggiunto il mio vecchio livello, ma va benissimo così. Faccio pole dance perché mi piace e mi diverte, non aspiro a gareggiare.

Per circa due mesi ho anche incrementato i miei allenamenti facendo 4 ore a settimana invece che due. Avendo però una bimba piccola almeno per Gennaio non sono riuscita a continuare con quei ritmi.

Dopo avervi raccontato tutto, posso quindi dirvi che tornare a pole dance dopo la gravidanza è fattibile, anzi è auspicabile per ogni mamma. Per tornare in forma, per ritagliarmi un momento tutto per sè, per scaricare la tensione, la stanchezza, per divertirsi e sentirsi bella. Qualche volta vi sentirete stanche, altre giornate piene di energia. Come dico sempre l’importante è non mollare.

Ho colto la palla al balzo per raccontarvi tutto questo in modo da mostrarvi anche alcuni scatti fatti durate lo shooting natalizio organizzato dalla mia insegnante di pole dance, Iamad Boari.

Le foto sono state scattate in BeFit, dai fotografi Alessio Ciccione e Cristina.

Io ovviamente ho coinvolto anche la mia famiglia per alcuni scatti.

Il vestito bordeaux lo riconoscete? Era l’abito di SheIn protagonista di uno shooting fatto a Mykonos che vi era piaciuto molto. Mi sembrava perfetto per l’occasione.

family butterfly pole dance light pole pole dance dopo la gravidanza family pole dance pole dance dopo la gravidanza family pole dance family family pole dance pole dance dopo la gravidanza