or. Related Pages. Not Now. La città di Cosenza si prepara ai solenni festeggiamenti in onore della Madonna del Pilerio. “Pilerio” deriva da piliero (pilastro) o dal greco puleròs (custode della città). Elle est entourée de deux anges spéculaires, parfaitement symétriques car réalisés à partir d'un même carton et de couleurs opposées, qui écartent délicatement les pans du rideau du baldaquin, brodé de grenades symbolisant la Passion du Christ. Il nome però potrebbe essere più antico e derivare dal greco puleròs (guardiana, custode della porta della città). L’occasione ci è offerta da due grandi appuntamenti: il primo è il trentesimo anniversario del suo patronato sull’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano; il secondo, che vivremo a conclusione di questa peregrinatio, riguarda la chiesa Cattedrale, madre di tutte le chiese, negli ottocento anni della sua Dedicazione e Consacrazione al Signore (30 gennaio 1222-2022). Ella vigila, soccorre e nutre quanti a Lei si affidano. Sorprendono gli occhi di questa Madre: ha uno sguardo che vede oltre, che non si ferma alle miserie umane, ma nutre il Figlio e lo porge quale rimedio alla stoltezza dell’uomo. Sign Up. In realtà, il culto della Madonna risale al 1576 quando un’epidemia di peste colpisce diverse regioni italiane. XII dal quadro omonimo, di cui venne riconosciuta l'autenticità tra il 1971 e il 1979, grazie alla volontà di Enea Selis, che delegò alcuni esperti per un restauro e che ne riconobbero l'autenticità e lo datarono, appunto, al sec. (composta dall’Arcivescovo di Cosenza-Bisignano – monsignor Francesco Nolè) Santa Maria del Pilerio, nostra amata Patrona, con la fede e le parole di San Bernardo, anche noi ti invochiamo in questo momento. Un’occasione di preghiera e spettacolo, che coinvolge tutta la città, ed il cui luogo principale delle manifestazioni è la Cattedrale di Cosenza. Il titolo di Madonna del Pilerio risale al sec. Une scène du Professeur, film de Valerio Zurlini (1972), a été tournée dans l'église où se trouvait alors le tableau[3]. L'icona si caratterizza per il Bambino che viene nutrito dal seno della Madre e dal velo rosso che elegantemente scende dal capo della Vergine. Secondo l'etimologia latina invece, starebbe per "Madonna del Pilastro", come Nostra Signora del Pilar. Ma affidiamo a Lei, Madre di misericordia, anche coloro che operano il male e fanno soffrire il prossimo, sporcando la loro vita nel passare dall’odio alla vendetta, dalla corruzione al delitto, dall’usura alla malavita organizzata, che tante persone e tante famiglie portano alla disperazione. La protettrice della città dei Bruzi viene celebrata con tutti gli onori il 12 febbraio. Accessibility Help. Le fonti narrano, infatti, di un devoto che non resistendo più alla vista di tanti flagelli inginocchiatosi davanti all’effige di Maria vide sul suo volto formarsi un bubbone. L'œuvre, désormais située dans une école à l'entrée du village, alors que l'église qui l'abritait était située à l'écart, représente l'unique point d'attraction pour les touristes, qui sont au nombre de 30 000 par an[2]. L'allestimento si è basato, oltre che su testi originali, anche su testi di Vincenzo Padula. Ti benedico Madre Santa per ogni dono che tu mi hai fatto, liberami da ogni scoraggiamento e rendimi attento alle esigenze degli altri. Il 10 maggio 1981 l’Arc. Ringrazio fin d’ora quanti si impegneranno a spalancare le porte del cuore alla Visita di Dio, che in questo momento di Grazia ci avvolgerà con la sua ombra; vi auguro di esultare nello spirito per la presenza di Maria che porta Gesù nelle nostre comunità. A Cosenza, il 12 febbraio viene celebrata la Madonna del Pilerio, patrona della città. Anche in questa occasione i cosentini si affidarono alla protezione della Madonna del Pilerio, e chiesero e ottennero da Achille Lauro (amministratore apostolico dell'Arcidiocesi) una processione. La Madonna del Pilerio venerata dai cosentini ci offre la possibilità di riflettere su quanta necessità abbiamo oggi di essere ancora protetti e guidati dalla Madonna. Il 20 febbraio si ebbe a Cosenza un violento terremoto. nei prossimi giorni e per circa tre anni l’Icona della Madonna del Pilerio sarà pellegrina in ciascuna delle comunità parrocchiali della nostra Chiesa diocesana. Lorenzo Puntillo (1833-1873) fece una seconda incoronazione con corone d'oro e gemme di grande valore. Maria si mette in viaggio, per visitarci tutti e ciascuno e raggiungerci nelle nostre comunità. Il colore rosso è simbolo della divinità. JUBILEE PRAYER. Preghiera potente poco recitata per chiedere una grazia alla Madonna. En 2009, un accord est trouvé pour transférer la fresque dans une église située en face de l'ancienne école, donc à proximité du centre du village, mais cette solution nécessite une rénovation du site[2] ce qui bloque le projet. Lasciamoci prendere per mano da Lei,la tutta bella, e facciamoci condurre all’incontro con Gesù. La propriété de l'œuvre fait l'objet de débats entre la commune de Monterchi, l'Église catholique et le ministère de la Culture italien. Altri esemplari della Madonna del Pilerio si trovano a Siracusa, a Randazzo e a Mineo, in Sicilia, dove forte era stata la presenza greca-bizantina.In ogni caso il sensus fidei del popolo cristiano ha sempre visto nella Vergine la protettrice della città. Forgot account? Trussoni (1912-1933). Il recital, in lingua calabrese, porta la firma di Giancarlo Cauteruccio, che è stato anche attore e regista della performance. A te, Padre, che con il Figlio tuo regni glorioso nell’unità dello Spirito Santo, la lode e la gloria per l’eternità. Probabilmente da questo uso venne l’idea, all'Arcivescovo Costanzo nel 1603, di porre la sacra icona su di un pilastro dentro il Duomo, perché potesse essere vista dai tanti pellegrini che ricorrevano alla protezione della Vergine. Preghiera alla Madonna del Pilerio Patrona dell’Arcidiocesi: Libretto per la Recita del Rosario per la Peregrinatio della Madonna del Pilerio: Il Coro della Diocesi di Cosenza – Bisignano esegue l’inno alla Madonna del Pilerio, Patrona dell’Arcidiocesi, il 12 Febbraio 2019. Guardate il volto della Madonna del Pilerio che sorride teneramente a Dio e ai suoi figli, intonando un nuovo Magnificat. Marie au centre symboliserait l'Eucharistie puisqu'en elle siège le corps du Christ. Molti altri particolari pittorici esprimono una straordinaria ricchezza di rimandi dottrinali che impreziosiscono l'icona della Madonna del Pilerio, "quasi da renderla un compendio del Nuovo Testamento". L'aureola intorno al capo della Vergine, formata da medaglioni dorati, indica che a Lei fanno corona i 12 Apostoli (gli 11 originari più San Mattia), di cui è Regina, con cui attese nel Cenacolo di Gerusalemme l'effusione dello Spirito Santo il giorno di Pentecoste, secondo la promessa di Gesù prima di ascendere al cielo. Questo particolare l'avvicina alla Vergine del Monastero di Kikko a Cipro, detta la Kikkotissa. Preghiera alla Madonna del Pilerio. Così come fanno tante nostre mamme che si offrono, si donano, silenziosamente per la famiglia e per i figli. L'icona della Madonna del Pilerio è dunque, primariamente, una icona Galaktotrophousa. Oppure potrebbero rappresentare che la salvezza del genere umano è opera congiunta del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: la Santissima Trinità. Furono da tutti notate delle screpolature che poi scomparvero ma non del tutto, una volta passato il pericolo. Revue Canadienne d'Études cinématographiques, Madonna del Parto (Piero della Francesca), https://fr.wikipedia.org/w/index.php?title=Madonna_del_Parto_(Piero_della_Francesca)&oldid=175145476, Catégorie Commons avec lien local identique sur Wikidata, Portail:Religions et croyances/Articles liés, licence Creative Commons attribution, partage dans les mêmes conditions, comment citer les auteurs et mentionner la licence. En 2003, le diocèse local réclame la propriété de la fresque devant les tribunaux, tandis que le ministère de la culture prépare un projet de retour de la fresque dans son église d'origine. La notizia del segno prodigioso non tardò a divulgarsi, e dai paesi vicini iniziò un crescente accorrere di devoti. Infatti il "piliere" era un elemento portante verticale, un pilastro più robusto della colonna, molto usato nell'architettura di stile gotico e romanico. È venerata dai fedeli cattolici come protettrice della città di Cosenza e dell'arcidiocesi di Cosenza-Bisignano. Il dipinto misura 95x65. Il titolo Madonna del Pilerio risale al XII secolo. Una Vergine che, sulla colonna vigila. Nel 1922 avvenne una terza incoronazione, autorizzata dal capitolo Vaticano e celebrata dall'Arc. Selon Giorgio Vasari, elle fut réalisée en 1459, lorsque l'artiste revint dans la région de Sansepolcro pour la mort de sa mère. Après restauration, elle est déposée en 1993 dans l'ancienne école élémentaire de Monterchi, en principe de manière temporaire[2]. Così la Vergine allattante è l'immagine di Colei che nutre il suo popolo provvedendo alle sue necessità, ma è anche Colei che, come sentinella, avvista da lontano i nemici e si fa scudo per proteggere i suoi figli. Preghiera alla Madonna del Pilerio. Néanmoins, les critiques aujourd'hui se sont mis d'accord pour dater l'œuvre aux environs de 1460. Si narra che un devoto che pregava dinanzi all’antica icona della Madonna posta all’interno del Duomo cittadino, si accorse che sul viso della Madonna si era formato un bubbone di peste. Après sa restauration entre mars 1992 et juillet 1993. Il culto cattolico della Madonna del Pilerio risale all'anno 1576, quando una devastante epidemia di peste si accanì sulla città di Cosenza facendo numerose vittime. Affidiamole con fiducia la nostra Diocesi, i nostri bisogni, le vocazioni sacerdotali e religiose, i sacerdoti e i consacrati, le famiglie e soprattutto i giovani egli ammalati, i carcerati, le tante situazioni di dolore che segnano la nostra terra, dalla disoccupazione alle ingiustizie; affidiamole le istituzioni civili e quanti sono chiamati a governare le città, quanti devono custodire la nostra sicurezza dalla criminalità e dalle cattiverie dell’uomo, quanti si impegnano nel volontariato e nel servizio di carità ai fratelli poveri, affamati,senzatetto, migranti. Mons. Dunque, secondo l'etimologia greca, "Madonna del Pilerio" starebbe per "Madonna del Velo di Lana [Rossa]" oppure "Madonna della Guardia", "della Custodia". Lei si muove, corre, ma come tutti coloro che hanno incontrato il Signore. Il titolo di Madonna del Pilerio risale al sec. Tu sei la nostra Madre tenerissima, donataci da Cristo sulla Croce. FRANCESCO NOLE’, PER LA PEREGRINATIO MARIAE NELL’ARCIDIOCESI. fra i paesi e i popoli del mondo. Il 6 luglio 1798 si stabilì la celebrazione della sua festa il giorno 8 settembre di ogni anno, per la sua Natività. La fretta di Maria è una fretta evangelica, non è la fretta del mondo scandita dallo spasmo dell’avere le cose,dal fare o dal consumismo. Facebook. La Madonna del Pilerio è raffigurata in una icona risalente al XII secolo che si trova dal 1607 nella cappella appositamente costruita all'interno del duomo di Cosenza, voluta da Giovan Battista Costanzo (1591-1617), per favorire l'afflusso dei pellegrini. XII dal quadro omonimo, di cui venne riconosciuta l'autenticità tra il 1971 e il 1979, grazie alla volontà di Enea Selis, che delegò alcuni esperti per un restauro e che ne riconobbero l'autenticità e lo datarono, appunto, al sec. Ti chiedo perdono se a volte non sono stato fedele a te, ma tu accogli il mio perdono e fammi la grazia di vivere la tua amicizia. Nella icona il rosso è rappresentato dal velo, fatto di pilos, che sta sul manto blu (mafòrion) che copre il capo della Vergine Madre di Dio (la Theotókos, così chiamata perché ha generato il Cristo, Figlio di Dio). O Madonna del Pilerio, nostra gloriosa Patrona, prega per noi. Perché Maria viene a trovarci? Allertato il Vicario generale dell'epoca, si sparse immediatamente la notizia, e una grande folla si recò ad ammirare coi propri occhi lo strano evento che venne interpretato come volontà della Vergine di accollarsi la malattia per liberare la popolazione. L'iscrizione in latino dice chiaramente che non è una icona arrivata dall'oriente, ma eseguita in ambito mediterraneo occidentale. Da qualche anno l'amministrazione comunale anticipa il giorno di festa con una serata di spettacolo in onore della sua Santa Patrona, all'interno della Cattedrale, sottolineando, attraverso performance teatrali, il grande amore che Maria ha come Madre per tutti i suoi figli. Le débat relatif à la propriété de l’œuvre. Senza dubbio la città di Cosenza subì l’influsso della vicina capitale bizantina: Rossano. Les analyses de la fresque montrent qu'elle semble avoir été peinte en sept jours. Per sottolineare il profondo legame tra i cosentini e la Santa Patrona. Jump to. Noi Ti ringraziamo e Ti benediciamo, ma soprattutto noi Ti amiamo. Press alt + / to open this menu. Ringrazio quanti si adopereranno a diverso titolo, autorità e comunità parrocchiali, sacerdoti e consacrati, (a cominciare dai sacerdoti della Cattedrale e da Don Mario Corraro che accompagnerà l’Icona di Maria per tutto il tempo della peregrinatio) per la riuscita di questo grande momento di fede nella speranza che tanti, attraverso di Lei, possano incontrare il suo Figlio Gesù, nella preghiera, nei sacramenti e sentire forte la dolce carezza della Madre. MESSAGGIO DELL’ARCIVESCOVO, MONS. La preghiera andrà in onda dalla Cappella della Madonna del Pilerio della Cattedrale di Cosenza e sarà presieduta dall’Arcivescovo di Cosenza-Bisignano, mons.

preghiera alla madonna del pilerio

Santa Marina Martire, Antonio Sant'elia Biografia, Cupola Santa Maria Del Fiore Biglietti, Preghiera A San Vincenzo De Paoli, Orto Botanico Siena, Elisa Maino Instagram,