Lo abbiamo importato dall’America ed è un’occasione di festa per il nuovo arrivo: il baby shower.

BABY SHOWER

E’ la nuova moda scoppiata anche in Italia, un momento di festa nel quale si ricevono i regali da parte degli invitati (amici e parenti) dei futuri genitori, per il nascituro. Cose molto utili, dai primi vestitini, ai pannolini, fino a biberon e ciucci.

Il simpatico nome baby shower sta proprio a significare “doccia di regali per il piccolo”, almeno questo è il significato che gli viene dato oggi. In realtà l’associazione del nome non è così giocosa, ma una traduzione sbagliata del nome Franz Schauer, che di lavoro faceva l’argentiere e vendeva i suoi lavori per farne dei regali.

Lasciamo da parte le etimologie e vediamo come si organizza un Baby Shower!

La festa può essere fatta ovunque, in casa, in giardino, in uno spazio affittato, l’importante è riunire le persone più care.

Il baby shower può essere organizzato sia in orario del brunch sia nel pomeriggio, solitamente però non è nè un pranzo nè una cena, ma si offre agli invitati un buffet di festa con dolci e stuzzichini salati. Solitamente il tutto viene allestito su una lunga tavola con tovaglia ed addobbi del colore del sesso del nascituro, quindi o rosa o celeste.

Non devono assolutamente mancare i palloncini ad un Baby Shower, perché anche se il bambino ancora non è nato è comunque una festa dal mood infantile. I palloncini per baby shower possono essere ad elio per essere legati al tavolo e lasciati così volare o da decorazione sul pavimento, per quel tocco di colore che fa subito festa.

Per quanto riguarda i dolci e di gran moda preparare o ordinare dei cupcake con la crema rosa o celeste e dei biscotti con rappresentate figure infantili.

Il tutto deve essere più tenero possibile.

Molti baby shower hanno un vero e proprio tema: un personaggio, un film, un cartone, un fumetto e tutto viene allestito pensando a questo.

Immancabile sarà una bella torta. Ci si può affidare ad un cake designer se si ama questo genere.

Cosa si fa durante un baby shower oltre a scartare regali? Ovviamente si organizzano giochi a tema!

Si fa a gara a cambiare pannolini alle bambole oppure lo si fa ad occhi bendati, si fa a gara a bere dal biberon e tanti altri divertenti giochi. Infondo quando si sta con le persone più intime anche il gioco più semplice diventa motivo di grandi risate.

Ultimo consiglio per un baby shower ben riuscito è scegliere un pensiero da regalare agli invitati. Un piccolo oggetto per ringraziarli di aver partecipato ad una giornata importante.

Come ci si veste ad un baby shower? Non è un battesimo, ma solo un giorno di festa quindi lasciamo nell’armadio abiti da cerimonia ed optiamo per qualcosa di abbastanza comodo. Certo, si può anche curare il look, scegliendo, soprattutto se si è la mamma un bel vestito che mette in risalto la pancia o una midi skirt a vita alta, per creare un look anni ’50. Ballerine basse o con pochissimo tacchetto comodo.

Se state pensando di organizzare un baby shower significa che aspettate un bimbo o una bimba (o forse più di uno) quindi vi faccio tanti tanti tanti auguri e spero che questi consigli vi possano essere utili. Se non sapevate dell’esistenza di questa festa, sono contenta di avervene parlato, magari ora avrete un motivo in più di festeggiare e stare con le persone più care condividendo le vostre emozioni in un momento così bello.

Vi lascio tantissime immagini dalle quali prendere spunti ed idee.

baby shower baby shower baby shower baby shower baby shower baby shower baby shower baby shower baby shower baby shower baby shower baby shower baby shower baby shower