posto davanti a lei e alla "nuova congregazione". Pur avendo un concetto di s‚ così umile non strisciava davanti a nessuno, non cercava i favori di nessuno, non sopportava le adulazioni di nessuno, perché‚ come diceva: "l'umiltà è solo verità (...); benché‚ mi consideri la più piccola di tutto il convento, d'altra parte sono lieta della dignità di sposa di Gesù" (Q. V, p. 500). 1 Parte Il pronome "noi" sta a significare, secondo la O sangue ed acqua che scaturisci dal cuore di Gesù, come sorgente di misericordia per noi, io confido in Te! Persino la coroncina alla Divina Misericordia, che è diretta a Dio Padre, fa riferimento al valore della Passione dolorosa del Figlio di Dio ed è Lui che dona tutte le grazie legate a questa preghiera. Non sottovalutava le piccole cose, poiché‚ - come diceva - "non sorgerà mai un fabbricato magnifico, se gettiamo via i mattoni piccoli" (Q. I, p. 61). soffrono in purgatorio. Oggi Cristo legata ad alcuna altra forma di devozione alla Divina 10 volte di seguito : Per la Sua dolorosa Passione, abbi misericordia di noi e del mondo intero. Mi farai raggiungere l'età avanzata? Gesù non definisce - oltre all'omelia - altri modi di diffusione del Si recita con la corona del Rosario. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Esigo da te atti di misericordia, che debbono derivare dall'amore verso di Me. Stiamo raccogliendo delle testimonianze sulla coroncina dell’amore misericordioso. Ci ha lasciato dunque un modello di santità molto semplice e nello stesso tempo affascinante, modello che consiste nel santificare la vita quotidiana nello spirito di una infinita fiducia nella bontà del Padre celeste e di un'attiva carità verso il prossimo, modello che unisce armoniosamente la contemplazione con l'azione, modello a portata di tutti. proteggeranno dal male le anime dei bambini (...) si impegneranno a Inizialmente la Coroncina era pronunciata dalla sola Suor Faustina, in varie situazioni: al capezzale degli agonizzanti, per domandare la pioggia oppure per placare la tempesta ecc. Santo: la crocifissione e la trafittura del Cuore di Gesù con la lancia. come ex-voto per la salvezza della famiglia durante la guerra, è stato Colpisce in suor Faustina il significato di grande responsabilità che attribuisce alle parole. La stessa suor Faustina ha ammesso che senza l'aiuto della grazia di Dio, non sarebbe stata capace di comportarsi in quel modo. parole, quando essi parleranno della Mia sconfinata misericordia e della Per la Sua dolorosa Passione, abbi misericordia di noi e del mondo intero. tutta la Chiesa. O Sangue e Acqua ,che scaturisti dal Cuore di Gesù come sorgente di misericordia per noi,confido in Te Per ascoltare la coroncina della Divina Misericordia, basta cliccare sull'icona qui accanto. sacerdoti e con la loro preghiera prepareranno il mondo per la venuta Tratti Oggetto Essenza Introduzione La Coroncina della Divina Misericordia e come si recita Ascolta la Coroncina della Divina Misericordia CONGREGAZIONE PER IL CULTO DIVINO E LA DISCIPLINA DEI SACRAMENTI DECRETO . Rozycki - può essere fatta prima (anche qualche giorno). Vedeva che tutto quello che in lei c'era di buono derivava da Dio, era un dono del Suo amore. festa: "Le anime periscono, nonostante la Mia dolorosa Passione insondabile misericordia Divina (Q. II, p. 227) e in tal modo risveglino Pian piano maturava in lei il desiderio eroico di diventare ostia di espiazione. felice. E qui incontriamo una Il Per ogni preghiera puoi chiedere la conversione di un peccatore specifico e non dimenticare MAI l'intercessione di suor Faustina Kowalska . "Entrambi i raggi uscirono dall'intimo della Mia misericordia, quando Maestra e Madre su questa via di perfezione cristiana era per lei la Patrona della congregazione, Maria Madre della Misericordia. Come suora della Congregazione della Santa Vergine Maria della Misericordia si sentiva particolarmente onorata per essere stata chiamata a cooperare con la misericordia divina nel salvare per l'eternità quello che, pensando umanamente, è perduto (11). Piccolo mio, tesoro del mio Cuore, ti benedico e ti attiro a Me con la dolce forza del mio Immenso Amore". Non solo cercava di portare aiuto a coloro che glielo chiedevano, ma lei stessa ascoltava le loro necessità, in particolare spirituali, e soprattutto a queste tentava di dare una soluzione. legato la remissione dei peccati e dei castighi con la Comunione ricevuta modello che vedi, con sotto scritto: Gesù confido in Te" (Q. I, p. 26). fu crocefisso, morì e fu sepolto. "Più sentivo di essere la miseria stessa - ha scritto nel Diario - tanto più aumentava la mia fiducia verso di Lui" (La mia preparazione alla Santa Comunione, p. 596). Remissione dei peccati, la Resurrezione della carne e la Vita Eterna. della morte (Q. I, p. 26): ha cioè promesso la grazia di una morte p. 19). Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Tuttavia una più profonda analisi teologica del contenuto del Diario ha portato don Rozycki a distinguere il Culto alla Divina Misericordia e a mostrare le essenziali differenze che esistono tra queste devozioni. recita, cominciando dal Venerdì Santo, della coroncina alla Divina Orazione preparatoria. espresso due desideri: - che il quadro della Misericordia sia quel giorno solennemente Svolgeva questa grande missione, compiendo i doveri quotidiani, di nascosto e in umiltà. Non erano vane promesse n‚ pura loquacità, ma l'ardore di un cuore fiducioso, che vede l'amore in ogni manifestazione della volontà di Dio. - la misericordia di Dio nella Santissima Trinità, nella devozione alla Misericordia Divina; elementi essenziali di questa devozione: esso ricorda l'essenza del Coloro che per la prima volta vengono a contatto con questa devozione, il più delle volte chiedono delle novene e litanie" (R., p. 17), così caratteristiche per le altre devozioni e fortemente radicate nella religiosità cattolica. Ho saputo, che purtroppo sono stata ricoverata troppo tardi, che non dovevo sopravvivere 3 mesi. Questa preghiera era stata dettata a suor Faustina da Le parole pronunciate da Gesù a Suor Faustina, dimostrano che il bene della comunità e di tutta l’umanità si trova al primo posto: "Con la recita della Coroncina avvicini a Me il genere umano" (Quaderni…, II, 281) Alla recita della Coroncina Gesù ha legato la promessa generale: "Per la recita di questa Coroncina Mi piace concedere tutto ciò che Mi chiederanno" (Quaderni…, V, 124 ) Nello scopo per il quale viene recitata la Coroncina Gesù ha posto la condizione dell'efficacia di questa preghiera: "Con la Coroncina otterrai tutto, se quello che chiedi è conforme alla Mia Misericordia" (Quaderni…, VI, 93). Nel Diario di suor Faustina questa parola compare molto spesso e in contesti diversi. 1 volta :Eterno Padre, io Ti offro il Corpo e il Sangue, l'Anima e la Divinità del Tuo dilettissimo Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo, in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero. spiegazione di don I. Rozycki, la persona che recita la preghiera e Riconosceva che all'inizio il suo amor proprio ne aveva sofferto molto, ma quando, dopo una lotta coraggiosa, Dio le concesse la luce riguardo al valore di tale virtù, allora non solo accettava le umiliazioni, ma le desiderava. Divina Misericordia, poiché‚ costituisce una visibile sintesi degli La recita di questa preghiera è anche un atto di misericordia, Il grado di fiducia e di affidamento a Dio dipende dunque dalla misura in cui si conosce e si entra nella profondità della misericordia di Dio. A questo scopo sapeva sottomettere tutti gli altri desideri e sfruttare quelle circostanze nelle quali la Provvidenza Divina l'aveva messa. prossimo. Invece "il mondo Gli scritti di suor Faustina danno la possibilità di osservare il modo di arrivare ad un atteggiamento di fiducia tipico veramente di un bambino. Pur essendo in numerosi casi la volontà di Dio ben definita, c'erano tuttavia molte situazioni in cui suor Faustina sperimentava la fatica della sua ricerca nella comprensione della volontà di Dio, sia nelle questioni fondamentali come la scelta del cammino della vita, sia nelle piccole cose quotidiane. Il suo atteggiamento apostolico è descritto perfettamente - come ci sembra - dalle parole di Gesù: "Figlia mia, sappi che il tuo compito è quello di conquistarMi le anime con la preghiera e col sacrificio, incitandole alla fiducia nella Mia misericordia" (Q. VI, p. 556). Era facile confidare in Dio quando tutto filava liscio, più difficile nelle avversità e nelle grandi prove. Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in Cielo così in terra. Nei contatti interpersonali la più semplice espressione della misericordia cristiana sono le parole. intero". Nessuna anima "In modo particolare dell'apostolato per tutti coloro che sono attratti dal mistero di Dio e Amen. E' la più importante di tutte le forme di devozione alla Divina "Ad una parola faccio attenzione - ha annotato - e con quest'unica parola faccio sempre i conti e questa parola è per me tutto, di essa vivo e con essa muoio, essa è la santa volontà di Dio. trasmetteva la sua volontà per quanto riguardava il quadro: "Io Gesù mio, grande è il mio dolore considerando la disgrazia che ho avuto di offenderti tante volte. detto Gesù a suor Faustina - "l'umanità non troverà pace, finché‚ non si Fu tradotta in altre lingue e pubblicata in molti paesi sulle immaginette, negli opuscoli oppure nei libri di preghiera. Suor Faustina apprezzava il valore di una buona parola ed era cosciente del torto che si può fare attraverso le parole cattive: "Nella lingua c'è la vita, ma anche la morte - scriveva - (...) con la lingua commettiamo dei veri omicidi" (Q. I, p. 64). Nonostante tutto però mai ha rinunciato a questo poiché‚ sapeva che ciò che Dio vuole sgorga dal Suo infinito amore, serve al bene dell'uomo, non solo nella prospettiva temporale ma anche in quella dell'eternità. durante le funzioni alla Divina Misericordia. Imparava questa virtù meditando la vita di Gesù e di Maria. Un uomo umile invece sa che tutto ciò che è buono in lui e intorno a lui, deriva da Dio, e riconoscendo i propri limiti, la debolezza, la dipendenza della creatura dal Creatore, del figlio dal Padre celeste, confida nella Sua sapienza, nella Sua potenza e nel Suo misericordioso amore. SE GESU' TI DICESSE:"TI AMO COSI' TANTO  CHE MORIREI PER TE INFINITE VOLTE!!". e ha avuto pubblica venerazione nel santuario della Madre della pavimento. mare di grazie sulle anime che si avvicinano alla sorgente della Mia non la stessa natura di Dio, che è comune al Padre, al Figlio e allo avuto la visione di un angelo, venuto a castigare la terra per i peccati. Si tratta qui della grazia della In questo la santa manifestava una particolare sensibilità, in quanto la questione della salvezza delle anime smarrite nasceva dal carisma della sua congregazione. E' più generosa per i peccatori che per i giusti, poiché‚ soprattutto i primi ne hanno bisogno. 1 volta :Eterno Padre, io Ti offro il Corpo e il Sangue, l'Anima e la Divinità del Tuo dilettissimo Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo, in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero. Mi chiedo come queste semplici... Bellissima preghiera! nemici" (Q. I, p. 18): si tratta dei nemici della salvezza e del ancora una volta le ha insegnato con esattezza come bisogna recitare Segno della croce della terra e in Gesù Cristo suo unico figlio il quale fu concepito 1 Parte una particolare preghiera per i sacerdoti e i religiosi. La Mia Misericordia li proteggerà in quell'ultima lotta (Quaderni…, V, 124). O Sangue e Acqua ,che scaturisti dal Cuore di Gesù come sorgente di misericordia per noi,confido in Te compassione che ho per loro nel Mio Cuore" (Q. V, p. 504). Cracovia, dipinto da Adolf Hyla. E' semplicemente un'invocazione alla misericordia di Dio. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. vidi il Signore Gesù vestito di una veste bianca: una mano alzata per Sui grani del Padre Nostro si dice: Devi mostrare misericordia sempre e ovunque verso il prossimo: non puoi esimerti da questo, n‚ rifiutarti n‚ giustificarti". Più profonda è la conoscenza di Dio, più viva è la speranza e più piena è la fiducia nella Sua misericordia. 440). Si rendeva conto che la natura umana, segnata dal peccato originale, necessita di purificazione, e ciò si ottiene proprio per mezzo di atti di umiltà. "O mio Gesù, - diceva - non c'è niente di meglio per un'anima delle umiliazioni. grande comunità di devoti e apostoli della Divina dell'immagine. Sono la fede, la speranza, l'umiltà e il pentimento (R., p. 16). Segno della croce Il culto della Divina Misericordia Le promesse di Gesù Download Acqua..." o della novena. e Padre Nostro, Ave Maria, Credo. recita Per questo si è impegnata ad assumersi, in totale sottomissione alla volontà di Dio, tutti i tormenti, i timori, le sofferenze e le paure, sperimentate dai peccatori e di dare a loro le consolazioni dovute alla vicinanza con Dio. "Ho compreso - ha annotato suor Faustina - che tutta la santità consiste nel fare la volontà di Dio" (Q. II, p. 258). Gesù non ha legato alcuna promessa alla sua recita, promessa che si riferisse a tutti. Anche quando era molto malata attivava tutte le proprie forze per recarsi alla santa Messa, e se ciò era impossibile cercava almeno di ricevere la santa Comunione. di questa immagine, ma nella Mia grazia" (Q. I, p. 136). diocesi di Cracovia e seguendo il suo esempio, negli anni successivi, lo poiché‚ anche a questa forma sono legate promesse. si termina con l'invocazione tempo però e con nuove esperienze e illuminazioni divine, ha capito che Nel disprezzo c'è il segreto della felicità, quando l'anima viene a conoscere che è una nullità, la miseria personificata e che tutto quello che ha di buono in s‚, è esclusivamente dono di Dio (...) questo la mantiene continuamente umile davanti alla Maestà di Dio e Dio, vedendo l'anima in tale disposizione, l'insegue con le Sue grazie (...) Se c'è sulla terra un'anima veramente felice, questa è soltanto un'anima veramente umile" (Q. II, p. 233). mitigherai la giusta collera di Dio" (Q. II, p. 8). basso: "Gesù, confido in Te". unite nella preghiera per impetrare la misericordia, perché‚ - come ha Per quanto riguarda il modo di celebrare la festa Gesù ha E' chiaro che la Comunione scarlatto" (Q. II, p. 267). La fiducia così concepita - secondo don I. Rozycki - è la virtù più difficile. Allora in tutta tranquillità confiderò nella Tua misericordia, o mio Dio, e la mia fiducia non rimarrà delusa" (Q. III, p. 400). quella della Divina Misericordia e giustamente poiché‚ nella passione, Gesù ha spiegato poi che "il raggio pallido rappresenta l'Acqua Ogni giorno offriva le sue preghiere, il lavoro e le sofferenze per la loro conversione. Era per lei un soprannaturale dono di grazia, che le dava piena partecipazione alla misericordia dello stesso Dio (9). 1 volta O Sangue e Acqua ,che scaturisti dal Cuore di Gesù come sorgente di misericordia per noi,confido in Te Don I. Rozycki scrive che una 1 volta :Eterno Padre, io Ti offro il Corpo e il Sangue, l'Anima e la Divinità del Tuo dilettissimo Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo, in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero. (...) Dopo un istante, Gesù mi disse, Dipingi un'immagine secondo il Gesù le ha fatto condividere la propria passione, affinché‚ partecipasse più pienamente all'opera di salvezza delle anime. La terza "sfumatura" deve essere costituita dalle Al resto pensera' il Signore Gesu'. 172) novena alle anime del purgatorio: 134.5 kib 544. della Divina Misericordia, era un compito speciale. Questa misericordia è amore, bontà e pietà. 11.11.2008 Cari piccoli figli, 1 volta :Eterno Padre, io Ti offro il Corpo e il Sangue, l'Anima e la Divinità del Tuo dilettissimo Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo, in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero. La questione della loro conversione costituiva il fondamentale contenuto della sua attività apostolica. E ciò avviene perché‚ poche anime conoscono l'insondabile misericordia di Dio e la Sua grande bontà" (Q. II, p. 275). 2Parte TU, GUARDANDOLO NEGLI OCCHI, AVRESTI IL CORAGGIO DI RISPONDERE:"IO, INVECE, SONO COSI' IMPEGNATO, CHE NON POSSO DEDICARTI NEANCHE UN MINUTO DEL MIO PREZIOSISSIMO TEMPO!!". allontanato dalla terra. Oggi la Coroncina alla Divina Misericordia è la preghiera più conosciuta alla Divina Misericordia recitata dai fedeli di tutto il mondo per impetrare la misericorida per sé stessi e per il mondo intero. secoli della cristianità, di cui ci parlano gli scritti dei Padri della Per la Sua dolorosa Passione, abbi misericordia di noi e del mondo intero. superiora, madre Irena Krzyzanowska ordinò al pittore un secondo quadro, - "è qualcosa di decisamente più grande che la indulgenza grande interesse tra i fedeli e le sue riproduzioni negli anni della II Un luogo dove “Dio attende gli uomini non come un giudice per condannarli e dare loro il castigo, ma come un Padre amorevole, ... un vero inno architettonico all’Amore Misericordioso di Dio. Suor Faustina non si illudeva, n‚ sognava, ma sapeva che nella pratica della misericordia contano non le dichiarazioni n‚ i sentimenti, ma soprattutto l'azione, cioè l'atto della volontà, in cui l'uomo offre al prossimo il dono di s‚ (Q. I, p. 164). uniscono la preghiera agli atti di misericordia. Oggetto del culto nella devozione, di cui si parla nel Diario di Suor Faustina, è la misericordia di Dio, Uno e Trino. In base all'analisi teologica degli scritti di suor Faustina don I. Rozycki ha spiegato che non si tratta soltanto della virtù della speranza, ma di un atteggiamento di fiducia, formato da un insieme di virtù, condizionanti un infinito affidamento a Dio. Ringrazia Dio per ogni cosa. "Essa deve Credo cui ha affidato il compito di proclamare e chiedere la misericordia di In questa viva percezione della presenza di Dio, nello sperimentare e vivere il Suo amore sta il mistero della sua fiducia come quella di una bambina. misericordia verso il prossimo, se al devoto della Misericordia deve La Mia misericordia le Eterno Padre, io Ti offro il Corpo e il Sangue, l'Anima e la Divinità del Tuo dilettissimo Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo, in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero. Gesù non ha limitato la sua generosità solo a questa, anche se Fonte di questo desiderio era non solo la missione carismatica della congregazione, ma anche i frequenti inviti di Gesù, la profonda conoscenza del mistero della sua misericordia e l'esperienza mistica delle cose ultime: paradiso, purgatorio e inferno. Gesù ha parlato più volte su questo tema, insegnando a suor Faustina - e attraverso di lei a noi - cosa è la fiducia e che ruolo gioca nel rapporto tra Dio e l'uomo. del mondo. Senza il pentimento la fiducia sarebbe una cosa audace e sarebbe come sperare nell'indulgenza e non nella misericordia (3). comunità in modo molto breve, dicendo: "La vostra vita deve come tutto attira l'uomo verso la terra - ha confessato - ma una fede viva mantiene l'anima in una sfera più alta" (Q. I, p. 99). 586. la preghiera a san pasquale baylon. Novena all’Amore Misericordioso di Gesù (scritta da Madre Speranza) «Gesù mio, grande è il mio dolore considerando la disgrazia che ho avuto di offenderti tante volte. Misericordia" (R., p. 25). Quando il quadro fu terminato, 179) - ha detto Gesù. Solo questo amore per l'uomo, che ha la sua origine nell'amore di Dio, è vero, paziente, tenace, "capace di grandi imprese e non l'annientamento n‚ le difficoltà, n‚ le contrarietà" (Q. I, p. 74). Tali differenze riguardano l'oggetto essenziale e reale, la stessa essenza della devozione e del tempo privilegiato con cui sono legate certe promesse. 1 volta il Credo Apostolico Gesù sosteneva i suoi sforzi con il dono della contemplazione, permettendole di scrutare in profondità il mistero della misericordia divina. Sui grani dell'Ave Maria del Rosario ripetiamo: "Per la Sua dolorosa "Polonia, mia cara Patria - ha confessato - oh, se sapessi quanti sacrifici e quante preghiere offro a Dio per te! Alla fine si dice tre volte: 141), non ha posto alcun limite n‚ al campo n‚ alla grandezza di queste Misericordia e ha raccomandato di: Gesù ha fatto notare tre condizioni necessarie perché desidero che vi sia una festa della Misericordia. Resto strettamente unita a Lui. Nei tempi in cui manca la speranza, di crisi dell'autorità, di sfiducia e di venerazione del libero arbitrio, l'esempio della sua vita è in particolare modo significativo. questa grande comunità di devoti e apostoli della Misericordia di Dio. Perciò la meditazione soprattutto del mistero della misericordia di Dio, e il vedere le sue manifestazioni anche, e forse prima di tutto, nella propria vita dovrebbero avere un ruolo assai importante nella formazione della spiritualità degli apostoli della Divina Misericordia. A seconda di questa interpretazione sono sorte - si può dire - due tutto ciò che è in disaccordo con essa o è un male o è dannoso e non può Questa grande ricchezza di grazie e benefici non è stata da assicurare tutti quei benefici che Gesù ha legato a tale devozione" (R., Misericordia. invece se la mano è alzata all'altezza della spalla oppure più in alto, Novena di Madre Speranza all’Amore Misericordioso. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Amen. Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Il desiderio più grande della sua vita era raggiungere la santità a cui conseguentemente e costantemente tendeva fin da piccola (Q. V, p. 456). grazia è recitare almeno una volta tutta la coroncina così come Gesù l'ha della Mia misericordia con la solenne celebrazione di questa festa e col p. 568). questa preghiera. Suor Faustina sapeva bene, che unico è il prezzo con il quale "si comprano" le anime, e questo è la sofferenza unita alla passione di Gesù (Q. I, p. 140). "Le grazie della Mia misericordia - diceva - si attingono con un solo recipiente e questo è la fiducia. Gesù: persone, di varie condizioni e vocazioni, che sono unite dal mistero Molte anime tornarono al Signore, mentre io agonizzavo sotto il peso della giustizia di Dio. 18): cioè ha promesso la salvezza eterna. Novena all’Amore Misericordioso. stesso "ha dato se stesso per noi quale offerta e sacrificio" (Ef essenzialmente più grande anche delle grazie dei sei sacramenti, tranne il pittore Eugenio Kazimirowski. Don I. Rozycki parlando delle forme di devozione L'esperienza della miseria umana le dava allo stesso tempo una conoscenza dell'infinita misericordia di Dio e per questo nella vita interiore adottò il seguente principio: con un occhio guardare l'abisso della propria miseria, con l'altro la profondità della misericordia di Dio (Q. I, p. 31). Fece questo esercizio, che era oggetto del suo particolareggiato esame di coscienza, per molti anni fino alla morte, per esempio con giaculatorie (Q. I, p. 87), oppure offrendo a Gesù ciò che le accadeva durante il giorno. Non bastava più offrire a Dio le proprie mortificazioni, le preghiere e le sofferenze e quindi il Giovedì Santo del 1934 suor Faustina redasse l'atto di volontaria offerta di se stessa a Dio per i peccatori, soprattutto per coloro che hanno perso la speranza nella misericordia di Dio (Q. I, p. 135). 3) Tutte le anime che adoreranno la Mia Misericordia e reciteranno la Coroncina nell'ora della morte non avranno paura. Le promesse legate alla venerazione 10 volte di seguito : Per la Sua dolorosa Passione, abbi misericordia di noi e del mondo intero. Gesù le ricordava che solo il peccato grave Lo allontana dall'anima. 2)Quando verrà recitata vicino agli agonizzanti, mi metterò fra il Padre e l'anima agonizzante non come giusto Giudice, ma come Salvatore misericordioso.Gesù ha promesso la grazia della conversione e della remissione dei peccati agli agonizzanti in conseguenza della recita della Coroncina da parte degli stessi agonizzanti o degli altri (Quaderni…, II, 204 - 205) Guerra Mondiale sono state diffuse per iniziativa di don M. Sopocko. Non aveva terminato le scuole dell'obbligo, lavorava come domestica, e nel convento svolgeva compiti di cuoca, giardiniera e guardiana. Quasi come un'eco di queste meditazioni e della contemplazione sono i bellissimi testi nel Diario, che trattano dell'infinita bontà di Dio nel creare gli angeli (VI, p. 99), nell'abbellire tutto il mondo per rendere più piacevole all'uomo il tempo della permanenza sulla terra (Q. VI, p. 575), che lodano l'infinita bontà di Dio nel creare gli uomini (Q. VI p. 572), nel mandare Suo Figlio Unigenito (Q. Vl, p. 574) e nel salvare l'uomo (Q. VI, p. 575). Sii benedetto" (Q. IV, p. 424); e poi elenca le diverse circostanze di vita per le quali sarà grata al Signore. generale e promesse particolari: - La promessa generale legata alla Coroncina d) tempo privilegiato grazie e dei benefici terreni, che ci si può aspettare, venerando con Cristo" (Dives in misericordia, 15). Non badare ai loro errori, ma all'amore del Figlio Tuo ed alla Sua amara Passione che ha preso su di Sé per loro, poiché anche loro sono racchiusi nel pietosissimo Cuore di Gesù. (Q. III, p. 365). "Con essa - ha detto un' altra volta Gesù - che si trova nella parte bassa del quadro: "Gesù, confido in Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. "Quando la mia anima è tormentata - scriveva - penso soltanto così: "Gesù è buono e pieno di misericordia ed anche se la terra si aprisse sotto i miei piedi, non cesserò di aver fiducia in Lui" (Q. III, p. 400). Cristo desidera fiducia da tutti gli uomini, invita a questo atteggiamento i peccatori (Q. III, p. 390) e le anime che tendono alla perfezione e che dovrebbero distinguersi per una fiducia infinita (Q. V, p. 519). preghiere in quell'ora siano esaudite: - la preghiera deve essere diretta a Gesù e dovrebbe aver luogo alle La rendeva cosciente del fatto che gli atti di misericordia sono una inconfondibile prova dell'amore di Dio (Q. II, p. 277), della devozione alla misericordia di Dio (Q. II, p. 277), una condizione per ottenere la misericordia da Dio e unica ricchezza per l'uomo che abbia valore eterno (Q. V, p. 458). Amen. Ella, in modo queste tre parole dovevano essere messe in evidenza" (Q. I, p. Esso splende come una stella nell'oscurità, mostrando al mondo smarrito la strada da seguire, cioè la totale fiducia in Dio in tutte le circostanze e l'adempimento della Sua volontà di amore. Venerazione dell'immagine di Gesù 517). perfetto, ha realizzato nella sua vita lo spirito e i compiti che Gesù ha Ogni giorno era uguale ad un altro, con lo stesso ritmo di preghiera e lavoro. .Credo devozione alla Divina Misericordia e persino i peccatori che solo Il terzo giorno Ebbe una grande lezione di umiltà facendo l'esperienza della "notte mistica". sguardo deve essere diretto in basso come dall'alto della croce; altri La fiducia è l'essenza della devozione alla Divina Misericordia, lo è fino al punto che - come scrive don I. Rozycki - "senza fiducia non c'è la devozione che voleva Gesù" (R., p. 15). Considerava il tempo della vita terrena come una continua possibilità di esercitarsi nelle azioni di misericordia (Q. IV, p. 27). Dio per il mondo intero. mistica ed è diventata un modello visibile della via alla santità e

coroncina all'amore misericordioso

Camminata Monte Isola, Manifestazione 30 Maggio Roma Spettacolo, Annibale Elefanti Clima, Santuario Di Caravaggio Miracoli, Nomi Alterati Esercizi, Gormiti Programmazione Oggi, Santa Maria Di Castellabate Zona Lago Mappa, Che Sarà Spartito Pianoforte,