Invece, nella parte alta il cielo è colorato con un azzurro freddo e cristallino. Vennero asportate le pitture del Settecento e la tavola fu consolidata. Identificazione: Cristo in pietà sorretto da un angelo Pagina 2/18. Nel 1902 il Ludwig la riconobbe come opera di Antonello da Messina, anticipando l'attribuzione del Frizzoni (1909) oggi condivisa da tutta la critica. Infine, il punto di vista rende la sua figura monumentale. Google Arts & Culture features content from over 2000 leading museums and archives who have partnered with the Google Cultural Institute to bring the world's treasures online. Nell’opera prevalgono andamenti lineari verticali prodotti dai corpi dei personaggi. Osservare le opere d'arte per capirle e imparare ad amarle. Siamo probabilmente intorno al 1476, è infatti in quel periodo che Antonello, dopo aver a lungo viaggiato in Italia, è rientrato a Messina. Tre angeli sostengono Gesù e lo preparano alla sepoltura pulendo le ferite inferte durante il martirio. Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte. �����,����IJ��⊾�EM��#�(+��s����!5�Ǭ#���̥�n�G��զ���5c]]7[�n�AY{����Xu㹨3��?~I\���̌��$���"&�c. Questa tipologia iconografica era assai diffusa tra i vari esponenti del primo Rinascimento veneto. Autore: Il Cristo in pietà e un angelo, o più semplicemente Pietà, è un dipinto a olio su tavola (74×51 cm) di Antonello da Messina, databile al 1476-1478 circa e conservato nel Museo del Prado di Madrid Cristo in pietà sorretto da un angelo. �J�o�tUIcK�/ �����d��/S��!B�;�>���Da*R]Z����r��Q�/QH,{+m�܈e�ӡ;�'X�����s{��X�e ��cHs8�;���?37&?��T�;��vb���l�+�ƔCǩ�d:_�j��J*�gf_�Le]�JDe�s�N:�̜�� ��$bM�M�M��H.��#�:/3i�#� _鸒 The Accademia Carrara is temporarily closed to the public, in compliance with the measures taken by the Government to combat the Covid-19 emergency. Infine sulla scena domina un terso cielo primaverile. Ritratto di María Luisa de Borbón y Vallabriga di Francisco Goya è uno dei molti ritratti che l'artista realizzò per la famiglia aristocratica. Consultez nos ressources pour vous adapter au mieux pendant cette période. È ormai un artista affermato ed è a capo una bottega, anzi di una piccola impresa familiare, in cui ha coinvolto anche il figlio Jacobello. https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Cristo_in_pietà_e_un_angelo&oldid=99597169, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Respectez les gestes barrières et la distanciation sociale. Infine, Cristo, al centro del piano pittorico, è messo in evidenza grazie al chiaroscuro che ne modella le forme. Il viso di Cristo e quelli degli angeli risultano però irrimediabilmente perduti. Gli altri indicatori spaziali quali la sovrapposizione e la prospettiva di grandezza permettono di strutturare la profondità dell’immagine. La scena si svolge all’aperto, in un paesaggio di campagna. Nel dipinto Cristo in pietà sorretto da tre angeli, Gesù è morto. Data di creazione: 1590 - 1599, sec. endobj Il paesaggio di stile fiammingo che circonda la scena religiosa è minuziosamente descritto e fu ispirato, probabilmente, dalle opere presenti nelle collezioni di Palermo e Napoli. 6 nov. 2016 - Cristo in pietà sorretto da un Angelo - Jacopo Palma il Giovane. Cristo in pietà sorretto da tre angeli è un dipinto devozionale di Antonello da Messina del quale, però non è possibile stabilire se di uso privato o pubblico. 5 0 obj In quegli anni Antonello si ispirò ad artisti come Jan van Eyck o Petrus Christus. Il maestro dipinse l’opera … <> Tra le due parti esiste, quindi, un contrasto di temperatura cromatica. Scopri i capolavori delle collezioni con i percorsi e le playlist pensati per te, scarica la App e inizia la tua visita su app.lacarrara.it. Si procedette, così, tra il 1939 e il 1940, a un primo intervento. CONSERVAZIONE STATO DI CONSERVAZIONE Data: 2012 Stato di conservazione: discreto Indicazioni specifiche: patina verde e segni d'ossidazione. 6 0 obj Leggi il seguito…. Piazza G. Carrara, 82 Bernard Berenson e Jacobsen nel 1894 sostennero tale attribuzione. Elisa Configliacco Bausano, ci offre una lettura approfondita e professionale del fenomeno, utilizzando l'opera dell'artista statunitense come spunto per alcune riflessioni. Bullying di Matt Mahurin. La scena è ambientata su uno sfondo composto da un paesaggio ricco di vegetazione che si perde in lontananza, dove si notano: Il dipinto di Antonello da Messina, ora al Museo del Prado, è uno delle opere più belle ed intense mai realizzate sul tema della Pietà. Respectez les gestes barrières et la distanciation sociale. Si possono addirittura riconoscere particolari come la chiesa sullo sfondo, sicuramente identificabile con la Chiesa di San Francesco all'Immacolata a Messina . stream Inoltre, il punto di vista adottato da Antonello permette al fedele di sentirsi parte dell’evento che si svolge a poca distanza dal fronte del dipinto. Il Cristo in Pietà sorretto da tre Angeli, o Pietà, è un dipinto a olio su tavola di Antonello da Messina, databile al 1474-1476 circa e conservato nel Museo Correr di Venezia. La scena che Antonello da Messina immagina e rappresenta non è narrata da nessun Vangelo. <> Venezia, Museo Correr. You can continue to discover the museum's masterpieces following our social channels and on the La Carrara App. �?ӳ���GR���ҢYog���zN�q8�3��>?��:aZd�����42N7-{��x�.˅�k*�*��>#o1�8�X? x��VMs�0��W�=Dч-�܈�����ЛbWcSaҙ�����0�8��l��V���>���+�� �\�&p� �cH�0L���h�DB�GB@���Y�ҟ*�0�OGp �>�Ƙ�3$�,���Q `>�(d�u�w2 ���H� �m�����g��I��F�~�� >A�m�&�8��i����%��¯N��� �P��/TKed��e�U�=A�o���B�jۯ�z�m�C�t��T�Q�����u=�~�E����n%�\�����[.dz>_�tU���(~ �7Q�l���!C��@F�YE�mR�?��uȒ����8~�D�wI? 8 0 obj Lo stile. Monumento alle Cinque Giornate di Milano di Giuseppe Grandi, I libri utili alla lettura dell’opera d’arte, La scheda per l’analisi dell’opera d’arte, La scheda per l’analisi dell’opera d’arte, Ritratto di María Luisa de Borbón y Vallabriga di Francisco Goya. Gesù è raffigurato morto, nel momento successivo alla deposizione, seduto (o meglio accasciato) sul sarcofago. – 1479), conservato presso il Museo Museo del Prado di Madrid (Spagna). 6 nov. 2016 - Cristo in pietà sorretto da un Angelo - Jacopo Palma il Giovane. endobj Antonello da Messina (Antonio di Giovanni). Infatti le misure dell’opera sono coerenti con entrambe le destinazioni. Non sappiamo chi gli abbia richiesto questa tavola e nemmeno da dove gli arrivi la commissione. Oggetti: sudario. Approfondisci con le altre opere di Antonello da Messina intitolate: San Girolamo nello studio, Il Condottiero, Vergine annunciata, Sant’Agostino, San Girolamo, San Gregorio Magno, Madonna con Bambino, San Benedetto, Ritratto d’uomo di Cefalù, Ecce homo, Ritratto d’uomo di Roma, San Giovanni Evangelista, Crocifissione. Le ali degli angeli creano, in alto, un ritmo compositivo che attraversa l’intera larghezza del dipinto. Indicazioni sull'oggetto: Placchetta rettangolare raffigurante Cristo deposto dalla croce sorretto da un angelo Indicazioni sul soggetto: Personaggi religiosi: Cristo; angelo. Carrare. Figure: angelo. L'opera venne assegnata, da Vincenzo Lazari (1854), a un ignoto di "Scuola Veneta del Sec. Il realismo con cui è resa la morte, il contrasto fra l'incarnato roseo dell'angelo e quello più cadaverico di Cristo, il dolore estremo dell'angelo, il contrasto fra figure in primo piano e paesaggio, avevano lo scopo di coinvolgere emotivamente lo spettatore e ricordargli a quale prezzo era stata guadagnata da Cristo la sua salvezza. Tra il 1991 e il 1992 si realizzò un ulteriore intervento per rimuovere la vecchia vernice. endobj Antonello da Messina torna nel 1476, quando ha circa 47 anni, definitivamente a Messina, dopo aver rifiutato l'offerta di diventare ritrattista ufficiale per i signori di Milano, gli Sforza. In seguito fu poi considerata opera di Giovanni Bellini. Cristo in pietà sorretto dalla Madonna e da un angelo Personaggi: Gesù Cristo morto; Madonna. endobj La Carrara chiude temporaneamente al pubblico, a seguito dei provvedimenti adottati dal Governo per contrastare l'emergenza Covid-19, ma è visitabile da casa. Categoria: Opere d'arte visiva. %PDF-1.3 Gesù Cristo in pietà sorretto da un angelo, detto anche Pietà con un angelo, è un dipinto, eseguito tra il 1475 ed il 1476, ad olio su tavola, attribuito ad Antonio di Giovanni detto Antonello da Messina (1430 ca. Note stilistiche, iconografiche ed iconologiche, Gesù Cristo in pietà sorretto da tre angeli (Antonello da Messina), Scheda dell'opera nel sito ufficiale del Museo, https://it.cathopedia.org/w/index.php?title=Gesù_Cristo_in_pietà_sorretto_da_un_angelo_(Antonello_da_Messina)&oldid=444992, Tutti i beni storico-artistici e archeologici, Dipinti di Antonello da Messina (Antonio di Giovanni), Beni storico-artistici e archeologici in Spagna, Beni storico-artistici e archeologici di Madrid, Beni storico-artistici e archeologici ubicati nel Museo del Prado di Madrid, Cerca nella Bibbia CEI 1974 (LaParola.net), in primo piano, tronchi secchi e teschi sparsi a terra, che simboleggiano la, in secondo piano, un tratto delle mura di, Si tratta senza dubbio di un'opera per un committente privato, dipinta per indurre chi la guardava a meditare sulla. Il contrasto tra il dramma in primo piano e la serenità del paesaggio sullo sfondo: questo serve al pittore ad attenuare il profondo senso di dolore e sofferenza e sono la prova dell'abilità di Antonello nel rappresentare gli ambienti naturali. Alla base dell’opera vi è una solida progettazione grafica. Antonello, infatti, lo aveva probabilmente incontrato intorno al 1473 a Roma. 24121 – Bergamo Infatti le misure dell’opera sono coerenti con entrambe le destinazioni. Piazza Giacomo Carrara, 82; Bergamo (BG) - Italia Si notano inoltre, alcune colline, un sentiero di campagna che curva dolcemente. Il Cristo in pietà e un angelo, o più semplicemente Pietà, è un dipinto a olio su tavola (74×51 cm) di Antonello da Messina, databile al 1476-1478 circa e conservato nel Museo del Prado di Madrid. Protégez-vous et les autres. �B^Q���ńcjw™#�������c�F.��L�E��ͧC?0�;>&�b��p�y��i�.Vۍ�V�Q\�x��PI�҉�W��H.�JK�e�ɬ�k�ˑ�_րͺx���w:֛\Gfp�Z��FZ�Ӻ�Wph7������l���L��%��d�w�A�w*�S _b�rIX�o�z��v Gesù Cristo in pietà sorretto da un angelo, detto anche Pietà con un angelo, è un dipinto, eseguito tra il 1475 ed il 1476, ad olio su tavola, attribuito ad Antonio di Giovanni detto Antonello da Messina (1430 ca. <>>><>>>] cammeo Tipo: Opere; cammeo; Oggetto fisico. L'opera, eseguita pochi anni prima della Pala di San Cassiano, documenta un momento di Antonello in cui la meditazione sui modelli d'origine tedesca, come Jan van Eyck o Peter Christus, si fa evidente. Consulta la pagina dedicata al dipinto di Antonello da Messina, Cristo in pietà sorretto da tre angeli, sul sito del Museo Correr di Venezia. Ambito geografico: Accademia Carrara - Museo.Accademia Carrara. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 24 mar 2020 alle 00:34. L’abate Teodoro Correr nel 1830 destinò l’opera alle civiche raccolte di Venezia. La chiesa rappresentata nello sfondo potrebbe essere la Chiesa di San Francesco all’Immacolata a Messina. Cristo è già stato deposto dalla croce e sta per essere messo nel sepolcro. La figura di Gesù occupa, quindi, interamente la verticale dell’immagine. x����r�0D�|ŖP K��] ��a� �4�(�Ķ#��ͧD`��"�B����s�.�7����(����(���Frw�#��D�5z��|$�إ[�x���0��RN����#y?�u#�q���0B$����?ܮ�\Nb��øR;�� You can, however, continue to discover the museum's masterpieces on the La Carrara App – download it for free from the App Store or Google Play and start your visit by going to app.lacarrara.it. La tipologia iconografica utilizzata nell’opera di Antonello da Messina era comune tra gli artisti del primo Rinascimento veneto. Sul fondo è presente un borgo con alcune torri e la chiesa visibile a destra, fra le ali dell’angelo. – 1479), conservato presso il Museo Museo del Prado di Madrid (Spagna). L'immagine del Cristo e dell'angelo è inserita in un paesaggio con teschi e tronchi secchi che simboleggiano la morte, mentre in secondo piano la città e il verde della natura simboleggiano la Resurrezione. Dipinti dal XIV al XVI secolo, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Cristo_in_pietà_sorretto_da_tre_angeli&oldid=111673893, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Il corpo del Cristo è reso naturalisticamente, sia nel costato sanguinante che nel volto sofferente a cui fa da contrappunto la bellezza idealizzata del volto dell'angelo. Consultez nos ressources pour vous adapter au … Hai già messo mi piace sulla pagina facebook di Cathopedia? Il piccolo dipinto rettangolare è sviluppato in verticale. Author: Palma il Giovane (Jacopo Negretti), bottega di: Personal details: Venezia 1548 circa - 1628: Title: Cristo in pietà sorretto da un angelo: Dating La committenza e la destinazione originarie, però, sono sconosciute poiché l’abate distrusse ogni documento relativo all’acquisto delle opere. L'iconografia invece in cui il Cristo morto è sorretto dall'angelo è di origine nordica, ma era già presente nelle opere di Carlo Crivelli. Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce. 3 0 obj Inoltre, nella costruzione dello spazio si riconoscono, le ricerche prospettiche di Piero della Francesca. Fermer En savoir plus .. Enregistrée depuis lombardiabeniculturali.it. Inoltre, il corpo deposto è tagliato nella parte inferiore come l’angelo di sinistra. endstream I tre angeli mentre sono intenti a sorreggere il peso del corpo del Salvatore si dedicano, con cura, a medicare le ferite inferte durante la crocifissione. Il maestro dipinse l’opera nel 1474-1476, pochi anni prima della Pala di San Cassiano. Materia e tecnica: olio su tela. Lo spazio risulta movimentato dalle posizioni delle figure alate che si impegnano nel sostenere il corpo di Gesù. Si tratta senza dubbio di un'opera per un committente privato, dipinta per indurre chi la guardava a meditare sulla passione di Cristo. Il Cristo in Pietà sorretto da angeli del Francia è opera di grande talento e raffinata ricerca del particolare. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 10 set 2018 alle 15:35. ĭ^����wo@�l)Wi7�Ī���BG ��8N+�_u6��pg����G�zRNS�*���AfE�t�u}d�H����H���:G��� �����pTj�����zi[X幪k݃������ϫ���@��9����l]c���[%dz�˺꤅x!�ND�ZVec��i-1[n��c��B(G�k��*�g��!���+c�����LMw9���MX�Y��s��f"2zUW�KK�j�%��j�c��.A��*��Ķ���N~v�x��ܲ�쓤F�Z�!��.%�"ڣ��-33 <> Si possono, infatti, cogliere molti particolari ambientali come la chiesa in lontananza. La luce tersa e metallica illumina l’intero paesaggio e le figure in primo piano. <> XV", poi come opera di Giovanni Bellini e tale era ritenuta anche da Bernard Berenson e da Jacobsen nel 1894. Infatti, nella zona occupata dalle figure e dal paesaggio prevale un tono ocra. L’opera di Antonello da Messina presenta una dominanza di colori caldi. /Contents 4 0 R>> <> Fu Ludwig, nel 1902, che indicò il dipinto come un’opera di Antonello da Messina. Analizzare attentamente un’opera o un’immagine è un gesto rivoluzionario perché si offre come un atto di consapevolezza e ci da la possibilità di decidere il nostro futuro. Prima di compiere la sepoltura, un angelo piangente ci mostra Cristo morto in tutta la sua drammaticità: il volto con la bocca ancora aperta, le mani cadenti, il fianco squarciato da cui esce sangue in abbondanza. Grazie ai suoi collaboratori riesce a star dietro a tutte le commissioni che riceve. stream Nell’opera non è presente una stretta simmetria sebbene gli angeli si dispongono a destra, a sinistra e al centro, dietro il corpo di Gesù. Il Cristo in Pietà sorretto da tre Angeli, o Pietà, è un dipinto a olio su tavola di Antonello da Messina, databile al 1474-1476 circa e conservato nel Museo Correr di Venezia.. Storia. Col suo ritorno nella sua città natale di Messina il pittore accentuerà molto il realismo e l'intensità espressiva in opere davvero stupefacenti come l'Annunciata di Palermo e la Pietà appunto, dipinta tra il 1476 e il 1478, su committenza di un privato. Il Cristo in pietà è una vera e propria tipologia che si affianca a quelle del Compianto, della Deposizione e dell’Ecce Homo. Le figure sono realizzate con l’utilizzo di sottili velature colorate che permettono una efficace definizione delle forme. endstream Il suo corpo, accasciato sul sarcofago, è stato appena deposto dalla Croce. XVI. Antonello da Messina o Antonello di Giovanni de Antonio, Cristo in pietà sorretto da tre angeli, 1474-1476 circa, olio (?) Frizzoni, infine, lo attribuì ufficialmente all’artista nel 1909. Cristo in pietà sorretto da tre angeli di Antonello da Messina è, purtroppo, gravemente danneggiato ma permette di apprezzare ugualmente lo stile dell’artista. Le porte virtuali del Museo sono aperte con l’App La Carrara, disponibile gratuitamente da App Store e Google Play. L’inquadratura racchiude i personaggi senza lasciare spazio tra loro e il bordo. Cristo si trova al centro con un punto di vista prospettico molto ravvicinato che esalta la monumentalità e la solennità del corpo. Si tratta dell’unico dipinto di Antonello rimasto a Venezia. Il Museo Correr di Venezia. L'opera, dopo alcuni passaggi in varie collezioni private, nel 1965, è stata acquistata dal Museo del Prado di Madrid, l'attuale collocazione. Messina è un centro commerciale importante: lì arrivano merci da tutti i porti del Mediterraneo e da lì partono imbarcazioni che possono portare i suoi dipinti dappertutto. Agli inizi del Novecento, l’opera era in pessime condizioni, anche per via di cattivi restauri. Il devoto osserva la scena da una distanza ravvicinata e partecipa all’evento condividendo lo spazio con i personaggi. Antonello, che aveva conosciuto Piero della Francesca intorno al 1473 e da lui aveva appreso non solo i segreti matematici della prospettiva ma anche una certa maniera nell'utilizzarla, in questa tavola pone la figura di Cristo al centro con un punto di vista prospettico molto ravvicinato per accentuarne la monumentalità e la solennità. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 10 set 2016 alle 16:49. Cristo è posto al centro del dipinto mentre gli angeli sono ai suoi lati. Il volto del Cristo è stato probabilmente ripreso dalla piccola tavoletta del Cristo alla colonna (1476 circa) di Antonello, che oggi è visibile al Museo del Louvre. endobj Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte. La composizione della tavola si staglia su un paesaggio ricco di vegetazione e minuziosamente descritto. su tavola, 115 x 85,5 cm. Dagli insegnamenti di Piero della Francesca, Antonello apprese le regole matematiche della prospettiva e il modo di utilizzarla nella composizione delle opere. info@lacarrara.it, Palma il Giovane (Jacopo Negretti), bottega di. Il Cristo in pietà e un angelo, o più semplicemente Pietà, è un dipinto a olio su tavola (74×51 cm) di Antonello da Messina, databile al 1476-1478 circa e conservato nel Museo del Prado di Madrid. Tale tecnica era ancora poco utilizzata nel territorio italico e il maestro la apprese dagli artisti fiamminghi. XV”. 7 0 obj Infatti le misure dell’opera sono coerenti con entrambe le destinazioni. 6 nov. 2016 - Cristo in pietà sorretto da un Angelo - Jacopo Palma il Giovane. Estensione: cm 67 x 58. SIRBeC scheda OARL - C0050-00214 LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICO-AMMINISTRATIVA LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICO-AMMINISTRATIVA ATTUALE Stato: Italia Regione: Lombardia Provincia: BG Nome provincia: Bergamo Codice ISTAT comune: 016024 Comune: Bergamo COLLOCAZIONE SPECIFICA Tipologia: museo Denominazione: … Non mancano, ovviamente, le tangenze con la cultura figurativa italiana come, ad esempio, nelle scelte prospettiche. Il dipinto pervenne nelle civiche raccolte di Venezia insieme al legato Teodoro Correr del 1830; non se ne conosce la provenienza né l'originaria destinazione, se come pala d'altare o piuttosto se sia un dipinto per la devozione privata. x��V�r�0��+ޭ�L�HI�!���;6�!��8�`p1vg���C�2��ٷҾ�+(|;�� �{r��%B���04+����f�`X��nD\p0C��>σٹ�a=����7� |�`L���ߦܜPY�@1��q�\�~�a�ڎ*�Q�rs`@\�ؐ)��־'H�r_��[�6�\a4��f�e�O��Up�Ù?�f%=�zbq#��R�� Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.. Una immagine utile per affrontare il problema del bullismo in classe, Una interessante interpretazione sul fenomeno del bullismo è offerta dall'illustrazione intitolala Bullying di Matt Mahurin. Vincenzo Lazari, nel 1854, attribuì il dipinto a un artista ignoto di “Scuola Veneta del Sec. Finalmente non ha più bisogno di spostarsi per trovare lavoro. �p�8h�Q��l�]戉C�SYˢ�+�Ui�R4x�=��(���T6Q�e�����O1��~��L-��H#����6TZ-��V��3�nk�yl����yD ��`:�ē�e�v�Y&�&���M��%�n�gN: ��i+R� Important notice: The Accademia Carrara is temporarily closed to the public, until 3 December 2020. 4 0 obj Antonello da Messina utilizzò, probabilmente, colori ad olio per dipingere la piccola tavola. La scena è ambientata all’interno di un paesaggio verdeggiante. Antonello da Messina creò un contrasto espressivo tra la scena drammatica in primo piano e la serenità del paesaggio sullo sfondo. Fonte: osservazione diretta Protégez-vous et les autres. Cristo in pietà sorretto da tre angeli è un dipinto devozionale di Antonello da Messina del quale, però non è possibile stabilire se di uso privato o pubblico. Inoltre, la figura di Cristo, in primo piano contrasta con il sepolcro più scuro e le figure degli angeli. La centralità nel dipinto della figura di. Gli studiosi sono propensi nel collocare l'esecuzione della tavola agli anni veneziani di Antonello, tra il 1475 ed il 1476, o al più tardi al suo ritorno a Messina. In primo piano il terreno è cosparso di teschi. Contribuiscono a tale effetto anche le parti nelle quali emerge il fondo per via del degrado della pellicola pittorica. +39 035 234396 stream Identificazione: Cristo in pietà sorretto da un angelo Pagina 2/18. Cristo in pietà sorretto da tre angeli è un dipinto devozionale di Antonello da Messina del quale, però non è possibile stabilire se di uso privato o pubblico. SIRBeC scheda OARL - C0050-00214 LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICO-AMMINISTRATIVA LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICO-AMMINISTRATIVA ATTUALE Stato: Italia Regione: Lombardia Provincia: BG Nome provincia: Bergamo Codice ISTAT comune: 016024