Cosa comprare quando nasce un bambino ? Dopo un anno da mamma posso finalmente fare un resoconto su quali sono state per me le cose più utili, direi indispensabili e quali invece del tutto inutili.

Attenzione : questo è esclusivamente il resoconto della mia esperienza come mamma.  Ogni mamma però è differente, così come ogni bambino ha esigenze diverse da un altro. Qualcosa che per me è stato inutile per qualche mamma potrebbe non esserlo. E viceversa. Ritengo però utile condividere con voi la mia esperienza.

Cosa comprare quando nasce un bambino

Il fasciatoio in bagno

Lo inserisco per primo perché lo reputo in cima alla lista di cosa comprare quando nasce un bambino , ma il resto della lista non seguirà un ordine di utilità ed importanza.

Ho la fortuna di avere un bagno molto spazioso che mi ha permesso di trovare posto al fasciatoio proprio accanto al lavandino. E’ davvero comodo avere l’acqua a disposizione proprio vicino la mia bambina durante i suoi cambi.

Come fasciatoio ho scelto il modello basic di Ikea da 29 Euro. Assieme a questo ho acquistato tutti i cestini accessori, dove ripongo la biancheria sporca della piccola, i saponi e le creme.

cosa comprare quando nasce un bambinocosa comprare quando nasce un bambino

Fascia, ring e marsupio

Il mio primissimo approccio con la fascia non è stato buono. Immaginavo di cullare la mia piccola portandola in fascia già in ospedale subito dopo il parto, ma per diversi motivi così non è stato. Non si nasce mamme ed io mi sentivo proprio imbranata i primi giorni. Avevo paura di farle male, di soffocarla, insomma mi sono fatta coraggio solo settimane dopo, quando ho preso mano ed io e la mia piccola ci siamo conosciute bene. Quando per istinto intuivo cosa potesse farle male e cosa no.

Abbiamo iniziato con una fascia elastica pagata circa 20 Euro ed utilizzata fino ai 7 kg di Isabelle. Poi abbiamo proseguito con una ring Yaro Basic (29 Euro) ed un marsupio Kibi. Ho usato davvero poco il trio. Non perché non sia utile, ma perché trovavo più comodo portare la mia bambina cuore a cuore.

cosa comprare quando nasce un bambinocosa comprare quando nasce un bambinocosa comprare quando nasce un bambino

Video Shushing

Non è proprio un oggetto o un acquisto, ma abbiamo scoperto da subito quanto i rumori bianchi rilassino la piccola, quindi un cellulare in modalità aereo con una bella compilation di rumori bianchi (shushing) può risolvere situazioni di pianto o nervosissimo dei vostri piccoli.

Ora che Isabelle ha un anno non ne ha più bisogno (e non funzionano nemmeno più), ma quando era molto piccina ne usufruivamo costantemente. Oggi funzionano benissimo le canzoni per bambini! Quando facciamo viaggi molto lunghi sono la mia ultima arma segreta per distrarla.

Cosa comprare quando nasce un bambino : Vaschetta per il bagno

Non avendo la vasca in casa, che probabilmente sarebbe stata comunque troppo grande per i primi bagnetti, ho acquistato una vaschetta in plastica che utilizzo quotidianamente. E’ abbastanza spaziosa, la utilizzeremo ancora per molto. Pagata circa 12 Euro non deve assolutamente mancare nella lista di cosa comprare quando nasce un bambino.

Riduttore

E’ stata una delle ultime cose che ho acquistato poco prima di partorire e che fortunatamente è arrivata qualche giorno prima della nascita di Isabelle, perché si è rivelata utilissima. Più che per ridurre la sua culla, l’ho utilizzato come lettino trasportabile. Da tenere sul divano quando ero in salone o da lasciare sul pavimento quando la piccola riposava ed io dovevo muovermi per casa, così da non rischiare cadute.

cosa comprare quando nasce un bambino

Seggiolone

Alla soglia dei 6 mesi è iniziato lo svezzamento, nel nostro caso alimentazione complementare al latte (o autosvezzamento) e per noi è stato decisamente fondamentale il seggiolone di Ikea. Leggero, ma soprattutto facilissimo da pulire e lavare. Comodo anche da portare in viaggio, proprio per il peso irrisorio e la facilità nello smontaggio. Quando troviamo questo seggiolone nei ristoranti siamo felicissimi, perché sappiamo che il pasto sarà sereno. Seduta comoda e protettiva. Pagato circa 16 Euro.

cosa comprare quando nasce un bambino

Cosa comprare quando nasce un bambino : Recinto e tappetoni

Inizialmente ero contraria a questa soluzione. Non mi piaceva l’idea di “chiudere” mia figlia in un recinto, ma mi sono dovuta ricredere già dal primo giorno in cui è arrivato a casa questo non proprio poco ingombrante nuovo amico: il recinto.

Dico che mi sono ricreduta già da primo giorno perché la piccola lo trova un luogo suo, dove poter trovare i suoi giochi preferiti, scoprire e riscoprire cosa contiene il cesto all’interno. Insomma ci entra entro liberalmente e qualche volta quando entro con lei chiude anche la porta. Questo gesto mi fa tanto sorridere.

Mi capita però di doverla mettere io nel recinto in caso di bisogno di sicurezza. Quando devo allontanarmi per aprire la porta, per andare in bagno o per fare qualsiasi cosa “lontana” da lei. E’ molto più grande di un box, ma allo stesso tempo è un luogo sicuro.

cosa comprare quando nasce un bambinocosa comprare quando nasce un bambino

Learning Tower (o torretta Montessoriana)

Isabelle ama stare a stretto contatto negli ultimi mesi però essendo cresciuta tantissimo durante le faccende domestiche o quando cucinavo averla in fascia era diventato un po’ difficile e pesante.

Così abbiamo trovato una soluzione davvero utile. Abbiamo costruito una torretta dove può osservare tutto ciò che faccio ed imitarmi. E’ sempre contenta quando condividiamo le cose da fare! Ovviamente è uno strumento utile da quando i bambini iniziano a stare in piedi da soli in modo costante e sicuro. Di certo non poteva mancare nella lista di cosa comprare quando nasce un bambino.

cosa comprare quando nasce un bambino

Cosa (non) comprare quando nasce un bambino

Fasciatoio in cameretta

Fortunatamente non ho acquistato un mobile fasciatoio, ma una semplice ed utilissima cassettiera dove ripongo i vestitini della piccola piegati secondo il metodo di Mari Kondo e sopra di questo ho posizionato il cuscino fasciatoio.

Qualche volta l’ho utilizzato, ma mi capita raramente. Preferisco portare i suoi vestiti nel bagno e vestirla direttamente dopo il bagnetto oppure farlo sul letto nella sua cameretta. Pagato circa 15 Euro

nursery room ideas

Tiralatte

Avevo letto su qualche forum che era uno strumento indispensabile per le mamme, addirittura da avere con se in ospedale il giorno del parto e quindi da mettere nella borsa. Questo è sicuramente uno di quegli strumenti che non mi sento di dire in assoluto che non serve, perché posso affermare con certezza che per moltissime mamme è indispensabile.

Per me però non lo è stato. Ho sempre allattato la mia bambina al seno e tutto è andato per il meglio da subito (dolori lancinanti ai capezzoli ad inizio allattamento a parte!). Ho utilizzato il tiralatte un paio di volte. Una volta  che per un impegno di lavoro a poche settimane dal parto mi sono dovuta allontanare dalla piccola per più di 5 ore ed un’altra volta quando sono tornata pole dance. Capendo subito però che non era necessario dato che restavo lontana da lei solo 1.30 e lasciando in caso di necessità estrema una bottiglia di latte artificiale alla nonna. Pagato circa 40 Euro.

Scaldalatte

Come vi raccontavo nel punto precedente ho sempre allattato al seno Isabelle, quindi lo scalda latte è stato inutile. L’avevo conservato per scaldare le pappe per lo svezzamento, ma abbiamo optato per l’autosvezzamento, quindi nemmeno in questo casi ci è stato utile.  Pagato circa 30 Euro.

Scarpette

Sono sicuramente carine le scarpette da neonato ; fanno davvero tenerezza, ma sono del tutto inutili. I bambini non le sopportano e le tolgono di continuo ed in più sono inutili non camminando. Molto meglio un morbido e caldo calzino.

oggetti utili e quelli inutili

Para-capezzoli

Mio marito all’inizio dell’allattamento vedendo quanto mi facesse male ai capezzoli mi comprò dei paracapezzoli in silicone. Fu una sua idea che però non condivisi e non li utilizzai. Pagati circa 6 euro.

Ciucci

Li abbiamo comprati, ci sono stati regalati. Ne ho in casa 4,5, ma Isabelle non ne ha mai voluto sapere. Ha sempre utilizzato il seno come ciuccio per addormentarsi la sera. 

Alla lista aggiungerei il trio e la next2me, ma queste sono state scelte mie e non di vera non necessità. Da quando è nata Isabelle ha sempre dormito a letto con me, la next to me sarebbe stata utile, ma era così bello stringerla a me la notte. Lo stesso vale per il trio sostituito con lunghe passeggiate in fascia.

E voi quali oggetti avete trovato utili? E quali  inutili?

Se state per diventare mamme cosa avete comprato e cosa invece considerate non indispensabile?