Tra le tante cose che ho scoperto in questo periodo di quarantena c’è il mondo – davvero incredibile – dei coupon. Per me che acquistavo online ogni tanto e sicuramente non spesso come ora, questa realtà era del tutto sconosciuta. Così ho scoperto che è possibile davvero acquistare con notevole risparmio utilizzando il meccanismo dei coupon yoox. Ma cosa sono di fatto questi coupon ? Si tratta semplicemente di punti/buoni sconto che è possibile ottenere quando si acquista in una rete di marchi convenzionati tra loro. Non c’è niente di strano, nulla da acquistare in più, né bisogna chiedere nulla a nessuno (tipo mi voti, mi clicchi o cose del genere che personalmente odierei fare). 

Nel mio caso tutto è cominciato da un acquisto di vestiti. Non sapevo dell’esistenza del coupon Payback su Yoox, uno dei portali che uso spesso per comprare vestiti per me e per Francesco. Al tempo stesso non sapevo nemmeno di essere iscritta al circuito Payback, del quale anche Yoox fa parte. Mi avevano dato la tessera facendo la spesa e nemmeno ci avevo fatto particolarmente caso. Il mio acquisto su Yoox mi ha dato subito diritto a quattrocento punti. A questo punto mi sono studiata il meccanismo di Payback ed ho capito come funzionava. Nonché altre cose che adesso vi spiego nel dettaglio.

1. Il sistema è utile se si acquista tra i vari marchi convenzionati

I punti presi su Yoox da soli non sarebbero bastati ad ottenere un coupon. Cercando però mi sono accorta che anche il sito dove acquistiamo libri, la compagnia aerea con la quale abbiamo viaggiato più spesso, la mia compagnia telefonica con la quale pago il cellulare e la chiavetta internet,  persino la pompa di benzina sotto casa ed il nostro supermercato : ebbene, tutte quante queste attività  facevano parte dello stesso circuito di coupon. Ad averlo saputo prima, avremmo potuto accumulare circa 50 euro di buoni acquisto soltanto da inizio anno. Il tutto senza bisogno di spendere di più o modificare le nostre abitudini di acquisto. Non solo :  parliamo di buoni acquisto senza un limite minimo di spesa, quindi liberamente spendibili. Questo mi ha portato a fare una riflessione che spiego al punto seguente.

2. Spesso non sappiamo delle convenzioni che esistono

Spesso non ci facciamo caso, spesso non sono neanche tanto pubblicizzati, ma in realtà sono moltissime le aziende che fanno parte di questo circuito. Quindi è opportuno – se decidiamo di usufruire di questi coupon – di vedere prima una panoramica di tutte le aziende che aderiscono. Così potremo sapere subito cosa aspettarci. E soprattutto ci ricorderemo di tirare fuori la nostra tessera payback al momento opportuno

3. Esiste anche una raccolta premi

Se anziché il ‘vil denaro’ vi piace l’idea di raccogliere punti – come si faceva un tempo – per un obiettivo specifico, sarete contenti di scoprire che esiste anche una raccolta punti collegata dove poter scegliere tra gli oggetti più disparati. Senza fatica, con un anno di acquisti, si può arrivare facilmente a prendere un televisore o una planetaria per la cucina…!

Incredibile pensare che tutto questo è cominciato da un semplice acquisto di vestiti su Yoox. E’ proprio il caso di dirlo, fare shopping conviene sempre…!!