vintage dress

Lo facciamo fin da bambine, per sentirci più grandi e più belle, per somigliare alla nostra mamma. Apriamo i loro armadi e le loro scarpiere per prendere in prestito quel vestito colorato o quelle scarpe con i tacchi che poi indossiamo in casa facendo lunghe sflilate nel corridoio, cercando di non cadere con quel sandalo che è grande il doppio del nostro piede.

Passano gli anni ed io quel vizietto di aprire l’armadio della mamma non l’ho ancora perso. Prendo una magliettina, un jeans. La fortuna ha voluto che più o meno portassimo le stesse taglie.

Ci sono vestiti nel suo armadio che non vengono indossati da anni. Credo di averli provati tutti. Più volte. Alcuni sono diventati miei, altri li prendo solo in prestito. Come questo che ho scelto di vestire il giorno che sono andata a Milano per l’evento di lancio del nuovo profumo di Marc Jacobs.

Un abitino di una stoffa talmente leggera ed impalpabile da ricordare il petalo di un fiore. L’ho indossato con accessori attuali. La pts di Chanel, una cinta per stringere la vita ed un paio di sandali. Inizialmente avevo optato per un paio di scarpe nere così da riprendere i colori del resto degli accessori, ma mentre mi recavo all’evento un cinturino del sandalo si è rotto, così le ho sostituite con le Prada bianche che avevo portato per l’outfit che avrei indossato il giorno dopo. Il risultato alla fine non è dispiaciuto. Forse con gli accessori neri sarebbe stato troppo strong il contrasto.

Il caldo mi ha portata a scegliere un raccolto un po’ scomposto per la pettinatura e per quanto riguarda il make up, solo un filo di rossetto rosso.

Vi piace? Vi auguro un splendida giornata….

vintage dress

vintage dressvintage dress vintage dressvintage dress vintage dressvintage dress vintage dress

DRESS : VINTAGE

SHOES : PRADA

BAG : CHANEL

SUNGLASSES : PRADA