Ultimamente sento molto spesso parlare di camper e delle opportunità che offrono per i viaggi, anche in termini di sicurezza e distanziamento sociale. Sta di fatto che quasi sempre quando apro i miei social, trovo almeno una foto o una storia di persone che viaggiano in camper.

Così tra una foto di una coppia che sorseggia cioccolata calda ammirando abeti e montagne ed un reel di una famiglia felice che sosta in mezzo al bosco con i bambini che giocano liberi nella natura, mi convinco sempre di più a provare un viaggio di questo tipo, che sa di libertà, di contatto con la natura e – per certi versi – anche di avventura.

Non lo nego : non ho mai viaggiato in camper, ma credo sarà una delle prossime esperienze che farò con l’arrivo del prossimo anno. L’idea di una vera e propria casa su ruote mi piace moltissimo. Potersi fermare ad ammirare il tramonto in uno piazzola con vista lago o proprio sul confine con il bosco è qualcosa che mi affascina. Così come l’idea di tirare fuori un tavolino e mangiare qualche portata preparata sul momento, completamente circondati dalla natura.

E’ un qualcosa che in effetti anche io vedo perfetta per questo momento storico nel quale bisogna stare tutti un po’ più lontani dagli altri. E si, se penso ad un viaggio in questo momento, l’avventura con un camper è proprio ciò che sento giusta per me e la mia famiglia. In più credo sia un’esperienza a portata di bambino, per gli spazi durante il viaggio, per la possibilità di fermarsi a riposare con le comodità di una casa, per tutto ciò che può offrire un viaggio con tutto a portata di mano.

camper


Ovviamente non avendo un camper nostro stavo valutando la possibilità di affittarne uno. Documentandomi un po’ ho capito che bisogna avere un piano molto ben organizzato e le idee decisamente chiare.

Ecco cosa occorre :

  1. Un itinerario studiato nei dettagli per capire quanti giorni stare fuori2)Prenotare nei campeggi per la sosta o informarsi sulle piazzole dove ci si può fermare con un camper (possibilmente family friendly se siete una famiglia come noi!)
  2. Trovare un’azienda seria che affitti camper ed offra diverse possibilità (di grandezza del mezzo in base al numero di persone, che dia possibilità di cancellazione in caso il viaggio salti, dato che siamo in un momento di pandemia e di dpcm che cambiano di settimana in settimana) e flessibilità in caso di modifiche di data di prenotazione.

Fortunatamente ci sono diverse aziende di noleggio camper che offrono questi servizi. Tra le tante vi segnalo GoBoony, una piattaforma decisamente innovativa. A differenza di molte altre, GoBoony è una sorta di intermediario tra privati ; un sistema che permette di diminuire sensibilmente i costi di noleggio rispetto a molte altre realtà più classiche. Altra cosa importante ; per questo particolare momento GoBoony ha deciso di offrire la cancellazione gratuita fino a sette giorni dal viaggio per qualsiasi motivo legato al Covid. (Un nuovo lockdown, una nuova zona rossa etc.). Se a questo ci aggiungiamo anche il fatto che il deposito cauzionale richiesto è senza dubbio tra i più bassi del settore, direi che vale davvero prenderli in considerazione per un’esperienza di viaggio in camper.

E così mentre immagino la mia nuova avventura cerco di capire quale potrebbe essere una bella meta per trascorrere qualche giorno fuori con la mia famiglia, tra film guardati al calduccio, cioccolate calde sorseggiate nei boschi e visite in luoghi non ancora visti, per arricchire ancora di più il nostro bagaglio di viaggi ed esperienze accumulate negli anni.


Non vi nascondo che la voglia di ripartire è tanta ed appena sarà possibile sono sicura che ci regaleremo questa esperienza.

Your personal data will be used to support your experience throughout this website, to manage access to your account, and for other purposes described in our privacy policy. viagra for sale Psychedelci-Plugs has you covered.