Tra le destinazioni italiane che preferisco, la Toscana da sempre ha un posto speciale nel mio cuore. Sarà perchè è stata la prima regione che ho cominciato a scoprire nei primi viaggi con Francesco, all’epoca mio fidanzato ed ora mio marito. Sarà forse per la bellezza dei suoi paesaggi, che ti riempiono il cuore in qualsiasi stagione. O chissà, magari c’entra anche la complicità del cibo, che da queste parti è leggendario.

Sta di fatto che – ogni volta che c’è la possibilità – sono contentissima di viaggiare in questa regione. E si, devo dire di averla girata davvero parecchio. E così ho pensato di segnalarvi le mie cinque destinazioni preferite per un weekend in Toscana. Se volete fare questo tipo di esperienza, potete dare uno sguardo anche alle proposte di Voyage Prive dedicate a questo splendido territorio.

San Quirico d’Orcia

Nel cuore della Val d’Orcia, quel meraviglioso territorio fatto di grandi vallate che si colorano d’oro in primavera regalandoci degli scenari a dir poco favolosi, San Quirico mi ha colpito per la sua genuinità. Un borgo davvero autentico, dove passeggiare ammirando le vestigia di tempi lontani tra chiese medioevali (da non perdere la Pieve di San Quirico e Giuditta, che dà il nome al paese) ed antichi palazzi comunali. Si passeggia molto bene, essendo quasi completamente pianeggiante. Nel suo splendido giardino ci sono molti angoli facilmente instagrammabili, così come il ristorante principale del paese – oltre ad offrire una ottima luce – ha dei piatti non soltanto gustosi, ma davvero belli anche da vedere.

Pitigliano

Ad un passo da Roma e davvero a pochi chilometri dal confine con il Lazio, Pitigliano mi ha conquistato sin da lontano, grazie alla splendida veduta che si può ammirare quando la si raggiunge dalla Via Maremmana. La Piccola Gerusalemme, così è chiamata amichevolmente, sorge sopra un enorme blocco di tufo. E’ un paese davvero delizioso, dove i piccoli vicoli , già di per sè molto romantici, emanano un fascino particolare grazie alla costante attenzione e cura nei dettagli mostrata dagli abitanti del posto. Pitigliano poi è un luogo ideale per gustare delle specialità del territorio. Non solo i classici affettati, ma anche buon vino. Il Bianco di Pitigliano, per chi ama il genere, e lo splendido Morellino di Scansano (altro paesino nelle vicinanze che vale la pena visitare)

Collodi

Ideale per una visita in famiglia, chi non conosce questa piccola frazione (di Pescia) che porta lo stesso nome dell’autore del libro più famoso al mondo ? Qui gravitò spesso (ma non nacque) Carlo Lorenzini, in arte Collodi. Oltre ai luoghi ispirati al celebre romanzo che piacciono sempre ai piccini (Il Parco di Pinocchio e l’Osteria del Gambero Rosso), molto interessante è la storia del Palazzo Garzoni. Una storia strettamente legata a quella dell’omonima famiglia, ghibellina, costretta poi ad emigrare a Lucca. Il Palazzo è davvero magnifico (ed attualmente in vendita, se volete farci un pensierino)

Bientina

Nel cuore della Valdera, di Bientina mi ha sempre colpito la piazza principale. E’ grandissima e d’inverno, con il fascino delle foglie secche, i suoi palazzi sembrano ancora di più risaltare nei loro mille colori. Un paese da molti considerato di passaggio, ma che ha proprio nel vivere delle persone del luogo la sua più profonda autenticità. Sicuramente un luogo ideale per mangiare la cucina della tradizione toscana così come la mangiano davvero le persone del posto. Senza fronzoli e senza patinature turistiche. Una curiosità del luogo ? Il culto di San Valentino, che, proprio qui, cominciò a diventare celebre per i suoi miracoli.

Cortona

Nel cuore della Val di Chiana, Cortona è un piccolo gioiello aggrappato sul crinale della montagna un po’ come un falco che scruta il territorio. Un borgo davvero affascinante, dove ogni cosa ha il sapore del medioevo e spesso di tempi ancora più lontani. Pensate che fu fondata addirittura dagli etruschi Dovrete faticare un po’ per arrampicarvi fino al suo centro storico (d’altronde era una città fortificata), ma una volta che sarete lassù potrete ammirare, oltre ad uno splendido panorama, anche dei viali pieni di botteghe e ristorantini. Ecco una cosa che a Cortona davvero non manca : i ristoranti. Vi consiglio di evitare quelli troppo turistici più in vista e cercare nei vicoli più nascosti. A livello di monumenti, oltre la splendida Chiesa di Santa Margherita, di San Benedetto e dello Spirito Santo, ho trovato splendido anche il Palazzo Comunale, con il suo grande orologio.