Isola del Giglio: Solo per il nome merita una visita. In Italia, si sa, ci sono talmente tanti posti belli, che spesso c’è l’imbarazzo tra mete estive o invernali.

Per la stagione estiva, una meta che mi sento di consigliarvi, tra le tante, è l’isola del Giglio.
Il Giglio è un piccolo paradiso che si trova in Toscana, terra ricca e che promette sempre un viaggio esperienziale, fatto di gusto, relax e bei panorami. Un luogo dove poter mangiare in modo gustoso, bere dell’ottimo vino, nonchè godere della natura o dei borghi ben tenuti.

Isola del Giglio

L’isola del Giglio è in provincia di Grosseto e si raggiunge facilmente grazie ai traghetti che la collegano in modo costante (per info ed orari andate su traghetti-giglio.it) e che si prendono a Porto Santo Stefano.
 
Le Cale : Cannelle e Caldane 
Una volta sbarcati potrete decidere da cosa iniziare a vedere. I punti più belli dell’isola sono sicuramente le “cale” di Cannelle e Caldane, delle baie isolate ed incontaminate, raggiungibili grazie alle barche dei tanti pescatori presenti e disponibili ad offrire un passaggio. I pescatori sono dei veri e propri personaggi, che vi potranno raccontare aneddoti e storie incredibili legati a questa terra così bella e magica. Fatevi raccontare qualche storia della pesca notturna e della magia delle stelle viste dal mare, delle stelle cadenti e dei tanti ‘avvistamenti’ misteriosi. Volendo potrete anche acquistare del pesce pescato al momento, o magari provare a pescarlo alla canna direttamente voi.
Giglio Castello : San Pietro e la Rocca
Un’altra esperienza da non perdere è la visita della parte più antica del paese, Giglio Castello. Passeggiare tra questi angoli di storia è un vero piacere. Tra l’altro – durante i mesi estivi – l’area è ‘benedetta’ da una frescura davvero ritemprante. La Chiesa di San Pietro merita assolutamente una visita : qui è custodito il famoso tesoro di Innocenzo XIII. Anche un’escursione alla Rocca Aldobrandesca è assolutamente consigliata, con le sue affascinanti atmosfere medioevali.
Fare il Bagno tra Torre Medicea ed il Faraglione
Se visiterete l’ Isola del Giglio in estate, come vi suggeriamo, non perdete l’ occasione di fare tanti bagni, perché l’acqua – qui – è un vero splendore. Trasparente, fresca (e non fredda), bellissima.
La spiaggia più particolare è quella tra la Torre Medicea ed il Faraglione. Ciò che più mi piace delle spiagge toscane è che la sabbia è chiara e ricorda scenari tropicali, che però sono a portata di mano, nella nostra splendida Italia.
Cosa mangiare :
Per quanto riguarda il mangiare, non perdetevi il pesce per nessun motivo. Al Giglio il piatto tipico è il pesce in scaveccio. Una specialità semplice, ma deliziosa, così come la zuppa di pesce, chiamata Caciucco. La migliore zuppa – secondo le guide più accreditate – è quella che potrete trovare alla Vecchia Pergola.
Fatemi sapere se siete già stati in questa meravigliosa isola. In caso contrario vi invito a segnarla sulle vostre prossime mete. Sono sicura che non ve ne pentirete. Per maggiori approfondimenti vi segnalo anche una utilissima infografica : http://www.traghetti-giglio.it/tp-magazine/visitare-isola-giglio-info/
Buon Viaggio !

isola del giglio isola del giglio isola del giglio isola del giglio isola del giglio isola del giglio isola del giglio isola del giglio isola del giglio