Mi sono arrivate diverse richieste di aiuto da parte delle mamme dove mi chiedevano consigli su come intrattenere i l bambini piccoli in casa. Anche se la quarantena è finita e si può godere degli spazi all’aperto (decisamente più stimolanti e divertenti), dei prati, del gioco con la palla o di una passeggiata, sono sicura che questo post sarà comunque utile per quei momenti in casa che si desidera condividere con i propri bimbi.

La qualità del tempo è tutto, più che la quantità. Molte mamme lavorano, ma bastano davvero poche ore per creare un bel legame con i più piccoli.

Ricordatevi di dedicare a loro tutta l’attenzione; se vi vedono distratti, i bambini, che sono molto svegli ed intelligenti, se ne accorgono subito. Io che lavoro con il web e che ho spesso lo smartphone in mano me ne rendo conto. Appena mi distraggo per leggere un’email perdo il suo interesse, che in quel preciso momento viene concentrato sulla fonte di disturbo: il telefono.

Quindi, via il telefono, spegnete la tv e lanciatevi nel gioco.

Isabelle ha un anno e mezzo ed ormai abbiamo scoperto quali sono i nostri giochi preferiti. E adesso ve li racconto :

1 . Come intrattenere i bambini in casa : il disegno

Adoriamo disegnare insieme. La zia Nana ci ha regalato un mega album, con grandissime pagine bianche dove possiamo dar sfogo alla nostra creatività. Durante la quarantena lo abbiamo quasi tutto disegnato e colorato. Ho provato a dare i colori ad Isabelle, ma mi sono resa conto che probabilmente è troppo presto. Ama togliere e rimettere i tappi, ma in questo passaggio ci scappa sempre un assaggio dei colori 😀 Quindi per ora le sono concessi i pastelli, i colori a cera, le penne e le matite. Vorrei provare tra qualche tempo a farla sperimentare con le tempere o con gli acquerelli.

Quando disegniamo suddividiamo l’attività in questo modo :

io inizio disegnando figure che le conosce ed aggiungendone di nuove ed intanto provo ad insegnarle i nomi ed i suoni (o i versi in caso di animali), poi chiedo a lei di disegnarmi qualcosa o qualcuno. Ovviamente ci vuole molta fantasia nel dare un nome ai suoi scarabocchi, ma devo dire che in qualche modo per lei hanno senso perché quando le chiedo “dove hai disegnato papà?” sa indicarmi il “disegno” che per ora sono tutte righe.

Disegnando riesce a rimanere concentrata nell’attività 20/30 minuti.

Come intrattenere i bambini piccoli in casa

2. Intrattenere i bambini in casa : leggere assieme le storie 

O meglio io leggo, le sfoglia le pagine, interagisce con i libri se sono particolari (come quelli di Francesca. Ve ne ho parlato qui, ricordate?)

Quando leggiamo, come nel disegno cerco di rimarcare l’attenzione sulle figure che più le piacciono e poi di farle notare qualcosa di nuovo e poi le chiedo di indicarmi le varie figure “dov’è il coccodrillo?”.

Quest’attività è particolare perché Isabelle non riesce a concentrarsi per più di 15 minuti, ma poi ci ritorna più e più volte al giorno. Va nella sua libreria prende i libri che piacciono, li sfoglia, li abbandona, gioca con altro e poi torna da loro. Più e più volte.

3. Intrattenere i bambini piccoli in casa : mamma e figlia

Il gioco più famoso di sempre. Qui ci scambiamo i ruoli, lei diventa la mamma ed io e tutti i suoi peluche e bambolotti i suoi figli. E’ divertente vederla imitarmi. Cucina per noi, ci accarezza, ci imbocca, alle sue bambole cambia anche il pannolino 😀

Con questo gioco ci si può proprio sbizzarrire, si possono inventare mille momenti diversi dal prendere il tè tutti insieme al cucinare con le pentoline.

Come intrattenere i bambini in casa

Se rimango al suo fianco e partecipo in modo molto attivo questo gioco possiamo portarlo avanti per ben 40 minuti prima di cambiare.

4. Cuciniamo insieme !

Certo, giocare a mamma e figlia è molto divertente, ma sicuramente lo è di più avere a che fare con cose vere. Impasti, sbattitori elettrici, frullatori e mattarelli. Ancor più divertente poi è dopo aver cucinato insieme lavare le cose che abbiamo sporcato. L’acqua è sicuramente l’elemento di Isabelle, almeno in questo periodo. Farmi aiutare a lavare le cose è per lei fonte di gioia, così come lo è giocare alla fontanella o fare la doccia con me.

 

Se avete modo giocate con l’acqua anche fuori dal contesto dei piatti. Riempite una bacinella una piscinetta e fate il bagno (o fate fare i tuffi!) ai suoi giochini. Il problema di questo gioco è che non ha limite di pazienza e sarà difficile togliere i vostri bimbi da questa attività! 😀

Come intrattenere i bambini in casa

5. Intrattenere i bambini cantando e mimando canzoni

Vi confesso che qui Youtube è stato prezioso. Non conoscevo assolutamente canzoni per bambini piccoli oltre qualche ninna nanna. Ci divertiamo tantissimo ad ascoltare, cantare e ballare tutte le canzoncine del canale per bambini, da Whisky il ragnetto, all’elefante con le ghette, passando per batti le manine e finendo con Nella vecchia fattoria. Conosciamo bene anche quelle dello Zecchino d’Oro come il Torero Camomillo o L’anisello Nunù. E sto notando che alcune Isabelle sta provando a cantarle e spesso è talmente precisa che ne rimango impressionata 😀

Le canzoni sono fondamentali per imparare le prime parole o gesti come battere le manine, fare giri tondi ecc

6. Picnic in casa

Certo un picnic all’aperto è molto meglio, ma perché rinunciarci quando magari a causa di un orario scomodo (troppo caldo, troppo tardi, un’influenza o qualsiasi altro motivo) bisogna stare a casa?

Basta mettere un bel telo sul pavimento, qualche cuscino, un cestino pieno di cose buone da mangiare e bere, un po’ di musica e spargere sul telo alcuni dei giochi preferiti del bambino e seguire ciò che propone di fare.

Queste sono solo alcune delle idee che si possono mettere in pratica con i vostri bambini, in realtà basta la vostra presenza per renderli felici e bastano pochissime cose per garantire qualche ora piena di divertimento!