Blue dress

Sono contenta di aprirvi le porte della mia casa. Non è che si veda moltissimo, ma più o meno da queste foto si percepisce lo stile. Un classico contemporaneo. Abbiamo deciso di decorare le pareti con la boiserie, staccare i quadri moderni e togliere i divani di pelle nera, per fare spazio a due divani più delicati nei colori e nelle forme. Al centro del soffitto del salone ora c’è un luminoso lampadario al posto dei faretti.

Con mio marito stiamo ancora decidendo se attaccare dei quadri al muro. Sarà una lunga contrattazioni. Io li vorrei, lui no. Per ora ho appeso qualche nostra foto proprio davanti la porta di casa. Mi piace trovarle li  difronte a me appena varco l’ingresso. Fa subito casa. La nostra casa.

C’è ancora tanto da fare. Il camino non è finito, dobbiamo farci fare una base su misura da mettere sul pavimento per accendere il fuoco con il bioetanolo. Perchè si, il camino è finto. L’ho fatto costruire dal niente, facendo impazzire i muratori ehehehe.

Dovremmo anche scegliere una lastra di marmo da metterci sopra. Insomma tante piccole cose da perfezionare, ma abbiamo tempo per scegliere, valutare e decidere. Nessuno ci corre dietro.

Anche se non era lo scopo, ora l’appartamento si presta benissimo ai miei shooting. Ieri prima di uscire mi sono fatta scattare queste foto, con un abito che ancora non avevo mai indossato per mancanza di occasioni. Un vestito di She In del quale mi sono subito innamorata. Sulla modella era di un bello che non potevo non sceglierlo. Cortissimo, tanto aderente ed in pizzo con giochi di trasparenza. Nonostante queste caratteristiche non perde di eleganza. Forse è il colore blu navy che gli dona questa finezza.

Ho deciso di abbinarlo ad un paio di sandali grigi di Mercante di Fiori. Vi piace?

Blue dressBlue dress
Blue dress Blue dress Blue dress Blue dress
Blue dress